Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Usa, 20 giornalisti nel mirino di un'unità segreta del governo

© REUTERSCustoms and Border Protection
Customs and Border Protection - Sputnik Italia, 1920, 12.12.2021
Seguici su
Nelle indagini sono stati utilizzati i database della lotta al terrorismo per ottenere le informazioni personali e finanziarie sui reporter. Uno dei giornalisti è un vincitore del premio Pulitzer.
Il governo degli Stati Uniti tiene sotto controllo i giornalisti che vivono nel Paese. Sono almeno venti quelli finiti nel mirino di un'unità segreta della Customs and Border Protection, l'agenzia federale di sicurezza delle frontiere alle dipendenze del Dipartimento per la sicurezza nazionale. Lo ha rivela Associated Press, secondo cui uno dei reporter è un premio Pulitzer che scrive per la stessa AP.
Nell'operazione Whistle Pig l'unità speciale, denominata Counter Network Division, si è servita delle banche dati utilizzate dall'antiterrorismo per ottenere informazioni finanziarie e personali dei reporter. Inoltre, come si evince da un resoconto di Yahoo Network, che ha portato alla luce la vicenda, le indagini hanno riguardato anche funzionari del governo, membri del Congresso e lo staff di Capitol Hill.
Tutti i dettagli sull'operazione sono contenuti in un documento di 500 pagine dell'ispettore generale del Dipartimento della sicurezza. AP ha dichiarato di essere in possesso di una copia. Dal rapporto viene citato un agente del Counter Network Division che parla di come il controllo dei giornalisti fosse un'operazione di routine.
Il caso ha scatenato la preoccupazione dei mezzi d'informazione che adesso chiedono chiarimenti. Ap denuncia un abuso di potere e la violazione del primo emendamento.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала