Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La stangata sui rifornimenti: ecco quanto si spende ogni anno per il pieno

© Fotolia / Chat_a4Un automobilista fa benzina al self service
Un automobilista fa benzina al self service - Sputnik Italia, 1920, 11.12.2021
Seguici su
Secondo un sondaggio commissionato da Facile.it e MiaCar.it, lo scorso anno gli italiani hanno speso fino a 1.300 euro per i rifornimenti. E la cifra è destinata a salire nel 2021 per effetto dei rialzi sui prezzi del carburante.
L’anno scorso, in media, gli italiani hanno speso 1.296 euro di carburante. E la cifra è destinata a salire ulteriormente nel 2021 per effetto del caro-benzina.
È per questo che sette italiani su dieci avrebbero cercato di ridurre gli spostamenti in auto, secondo un’indagine di UpResearch e Norstat, commissionata da Facile.it e MiaCar.it.

I rincari maggiori, secondo la rilevazione, ripresa da Italia Oggi, si sono registrati in Centro Italia, dove si sono spesi oltre 1.300 euro per fare rifornimento, mentre si spende meno al Nord Est, con 1.152 euro di spesa.

A mettere mano maggiormente al portafogli sono gli automobilisti di età compresa tra i 35 e i 44 anni, mentre il conto si riduce a poco più di mille euro per gli ultrasessantacinquenni, che evidentemente si spostano meno.
I giovani sono anche quelli che fanno più attenzione alle spese, e quindi quelli che cercano di limitare il più possibile gli spostamenti in auto per risparmiare.
In totale, sarebbero 25 milioni gli italiani che hanno preso questa decisione: il 43,1 per cento afferma di aver eliminato gli spostamenti superflui, il 28,4 per cento di spostarsi di più a piedi e il 13,5 per cento di prendere di più i mezzi pubblici.
benzina - Sputnik Italia, 1920, 28.10.2021
Caro benzina e diesel, prezzi carburante salgono ancora mentre il prezzo del petrolio scende
Lo stesso sondaggio rivela che ad usare di più l’auto sono gli uomini, rispetto alle donne, e quindi spendono il 18 per cento in più per il pieno.

I rincari sul carburante

La scorsa settimana, la benzina era scesa a 1,733 euro al litro e il gasolio a 1,597 euro/litro. Ma, secondo il Codacons, si trattava di “ribassi del tutto insufficienti, soprattutto se rapportati al crollo subito dal petrolio nelle ultime settimane”

“I prezzi eccessivamente elevati dei carburanti si tradurranno in un massacro per le tasche delle famiglie che, durante le feste di Natale e di fine anno, si sposteranno in macchina lungo la penisola”, avvertiva il presidente Carlo Rienzi, che invocava una ulteriore riduzione dei listini in virtù del forte crollo del prezzo del petrolio.
Sempre secondo il Codacons, oggi benzina e gasolio costano rispettivamente il 23 e il 24,5 per cento in più, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un aumento della spesa annua pari a 389 euro in più a famiglia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала