Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dice ai medici di essere vaccinata, ma non è vero: donna di 57 anni muore di Covid in Francia

© Sputnik . Pavel L'vov / Vai alla galleria fotograficaUnità di terapia intensiva
Unità di terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 11.12.2021
Seguici su
Al momento del ricovero aveva presentato un falso certificato di vaccinazione. Credendola immune, i medici non le hanno somministrato le cure necessarie per impedire l'avanzamento della malattia.
Una donna non vaccinata è morta di Covid-19 in Francia. Al momento del ricovero aveva presentato un falso certificato di vaccinazione, quindi non ha ricevuto le cure adeguate alle sue reali condizioni, ed è deceduta. I medici, successivamente, hanno affermato che se la paziente non avesse omesso le reali informazioni sul vaccino, si sarebbe potuta salvare.
La vicenda, riportata da RTL e confermata da France Info, riguarda una donna di 57 anni ricoverata all'ospedale di Raymond-Poincaré di Garches, nella regione Hauts-de-Seine, in Francia.
Il suo ingresso in terapia intensiva all'inizio di dicembre aveva sorpreso i medici, che affermano di essersi trovati per la prima volta una paziente giovane e vaccinata, senza fattori di comorbidità, affetta da una forma severa dell'infezione.
Il test di rilevamento degli anticorpi ha permesso di svelare il mistero: in realtà la donna non era vaccinata, ma aveva presentato un falso certificato di vaccinazione. L'esito del test è arrivato troppo tardi per modificare il trattamento e la paziente è deceduta il giorno seguente.
Il marito, successivamente, ha ammesso ai media francesi di aver acquistato il falso documento da un medico per 200 euro.
Secondo i medici, se la donna avesse detto la verità sulle sue reali condizioni, la storia non avrebbe avuto un tragico epilogo.

"Se avessimo avuto le informazioni prima che fosse messa in ventilazione, avremmo potuto trattarla con anticorpi neutralizzanti, cosa a cui ovviamente non avevamo pensato, perché sapevamo che era vaccinata", ha detto un professore dell'equipe medica dell'ospedale.

"Non possiamo garantire al 100% - ha aggiunto - che questo avrebbe cambiato il corso delle cose, ma sappiamo che questi trattamenti riducono il rischio di sviluppare forme gravi”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала