Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio al G7: “Il multilateralismo è l’unica via per risolvere le crisi mondiali”

© Sandro WeltinLuigi di Maio al Consiglio d'Europa
Luigi di Maio al Consiglio d'Europa - Sputnik Italia, 1920, 11.12.2021
Seguici su
Il ministro degli Esteri a Liverpool ha incontrato anche Blinken: nessuno sconto al terrorismo. A margine anche faccia a faccia con la neoministra tedesca Baerbock: avanti nel dialogo rafforzato con Berlino.
I ministri degli Esteri del G7 si sono incontrati a Liverpool per un incontro che il Paese ospitante, la Gran Bretagna, ha definito "una dimostrazione di unità contro gli aggressori globali".
Per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio la riunione rappresenta "un importante livello di coordinamento tra alleati, tra Paesi che investono nel multilateralismo per risolvere le crisi globali".
"Oggi all'interno di questo formato abbiamo discusso dei temi che interessano l'Italia, come la Libia, il Mediterraneo allargato così come le tensioni al confine con l'Ucraina e le grandi questioni che riguardano i grandi cambiamenti climatici e la crescita economica".
Di Maio ha sottolineato che “l'Italia è sempre stata convinta che l'unico strumento per risolvere le controversie è il multilateralismo e continueremo ad investirci con tutte le nostre forze".
Il meeting dei ministri del G7 è stato presentato come slancio diplomatico contro le varie minacce, a partire dalle manovre della Russia sul confine ucraino.
"Dobbiamo unirci con forza per affrontare gli aggressori che cercano di limitare il campo della libertà e della democrazia", ha detto il capo della diplomazia britannica Liz Truss.

Di Maio a Blinken: “Nessuno sconto al terrorismo”

Di Maio ha incontrato a margine del G7 anche il segretario di Stato Usa Antony Blinken.
"Italia e Usa vanno avanti nella lotta al terrorismo e non faremo sconti”.
Di Maio ha sottolineato l'importante iniziativa “lanciata a giugno in Italia con la piattaforma globale anti-Daesh per l'Africa ci permetterà di lavorare ancora meglio nella lotta al terrorismo nel continente africano e non solo in Medio Oriente, dove nel 2022 assumeremo la guida della missione anti-Daesh Nato".

Primo incontro con la ministra tedesca

Di Maio e gli altri ministri degli Esteri di Germania, Canada, Stati Uniti, Francia, Giappone e Regno Unito hanno affrontato anche altri dossier e crisi in corso, soprattutto quella in Birmania, dopo il golpe militare dell’1 febbraio.
Di Maio ha incontrato a margine del G7 anche la neoministra degli Esteri tedesca, la verde Annalena Baerbock.
"Andiamo avanti per un dialogo rafforzato tra Italia e Germania, stiamo costruendo un nuovo piano d'azione che negozieremo nei prossimi mesi in vista del summit tra Italia e Germania, che ci permetterà di costruire un dialogo rafforzato”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала