Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Maxi sequestro di mascherine contraffatte: oltre un milione intercettate a Napoli

© Sputnik . Alexandr Kryazhev / Vai alla galleria fotograficaMascherine
Mascherine - Sputnik Italia, 1920, 10.12.2021
Seguici su
L'Agenzia delle Dogane e la Guardia di Finanza hanno sequestrato 1 milione e 390mila mascherine irregolari provenienti dalla Cina e destinate ad una società di San Giuseppe Vesuviano.
Era destinato ad una società di San Giuseppe Vesuviano il carico da un milione e 390mila mascherine chirurgiche arrivate dalla Cina nel porto di Napoli, pronte per essere immesse sul mercato.
E invece, da un’analisi dell’Agenzia delle Dogane e della Guardia di Finanza di Napoli, è subito emerso che i dispositivi di protezione non erano conformi ai requisiti di sicurezza nazionale e dell’Unione Europea.
Per essere sicure, infatti, le mascherine chirurgiche dovrebbero essere prodotte in base a determinati standard tecnici e possedere requisiti di “resistenza a schizzi liquidi, traspirabilità, efficienza di filtrazione batterica e pulizia da microbi”.

Quelle arrivate nel porto di Napoli, una volta controllate nei laboratori di Adm, come si legge su Askanews, “non hanno superato la prova attestante i requisiti di respirabilità previsti per i dispositivi medici di Tipo I”.

Nonostante non avessero i requisiti necessari, l’azienda sarebbe stata pronta a commercializzarli.

Il carico, una volta immesso sul mercato, avrebbe potuto fruttare oltre un milione di euro.

La merce è stata sequestrata, mentre il legale rappresentante della società del comune della città metropolitana di Napoli, che si occupa di dispositivi medici, dovrà rispondere di “falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e contrabbando”.
Il consiglio per evitare di incorrere nell’acquisto di dispositivi non regolari, e quindi potenzialmente nocivi per la salute, è quello di “prestare la massima attenzione nell’acquisto di tali prodotti, utilizzando solo canali di vendita ufficiali e autorizzati, e tenere conto dei maggiori rischi che si incorrono attraverso l’uso di canali virtuali”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала