Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Diplomazia russa: "una provocazione" le azioni della nave militare ucraina nello Stretto di Kerch

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaMinistero degli Affari Esteri della Russia
Ministero degli Affari Esteri della Russia - Sputnik Italia, 1920, 10.12.2021
Seguici su
Le azioni della nave di comando della Marina ucraina Donbass, che ha navigato senza preavviso verso lo stretto di Kerch, non sono altro che una provocazione, ha dichiarato oggi la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.
"Secondo me, tutti hanno già capito tutto molto tempo fa, sulla base delle dichiarazioni rilasciate dalle strutture delle forze di sicurezza russe. Secondo me, è palese, si tratta di un'altra provocazione", ha detto la Zakharova al canale TV russo Pervyj Kanal, aggiungendo che questo caso "non è unico... e rientra in un insieme di azioni provocatorie che vengono svolte intorno ai nostri confini".
Secondo Konstantin Gavrilov, che guida la delegazione russa ai negoziati sul controllo degli armamenti a Vienna, le provocazioni dell'Ucraina, come l'incidente nel Mare d'Azov, complicano la situazione nella regione.
"Purtroppo, oltre alle provocazioni di ieri e a quelle precedenti, l'Ucraina ha tentato di compromettere il regime esistente che, prima di tutto, riduce la capacità di transito del canale e provoca danni economici alle compagnie di navigazione. Come il tempo ha dimostrato, non comporta alcun guadagno politico, ma complica solo la già difficile situazione nella regione", ha detto Gavrilov.
Kiev deve rinunciare alla tattica di commettere violazioni minori, ha affermato, rilevando che dietro queste provocazioni c'è il compito di rimandare la soluzione di problematiche davvero difficili e delicate.
Il Servizio di Sicurezza Federale russo (FSB, forze di sicurezza interna - ndr) ha dichiarato ieri che la nave di comando della Marina ucraina Donbass si è mossa verso lo stretto di Kerch, ignorando le richieste di cambiare rotta. Successivamente, la nave ha invertito la rotta, continuando ad ignorare le richieste e la comunicazione con la parte russa.
Il ponte della Crimea - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2021
Nave militare ucraina verso Stretto di Kerch inverte la rotta, ma non risponde alle richieste - FSB
L'attuale procedura per il passaggio del canale Kerch-Yenikalsky da parte delle navi è efficace e consente un'elevata capacità di flusso. Viene inviata una richiesta per il passaggio, dopodiché viene ispezionata la nave con un tempo medio di 40-45 minuti, inoltre questa procedura è valida per tutte le navi, comprese quelle russe e ucraine, ha aggiunto il diplomatico.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала