Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid in Italia: Rt scende a 1,18, mentre incidenza sale a 176

© Sputnik . Fabio CarboneIl hub vaccinale a Napoli, Italia
Il hub vaccinale a Napoli, Italia - Sputnik Italia, 1920, 10.12.2021
Seguici su
Sono giunti i dati sul monitoraggio della Cabina di regia, come ogni venerdì, e l’Istituto superiore di sanità (Iss) ci informa che l’incidenza nazionale è salita a 176 per 100mila abitanti, contro i 155 per 100mila della precedente rilevazione.
Non solo, l’Iss ci informa anche che l’Rt medio è sceso a 1,18, rispetto all’1,2 della precedente rilevazione.
Per quanto riguarda l’occupazione delle terapie intensive, la media nazionale è dell’8,5%, rispetto al 7,3% della precedente rilevazione. Questo significa che ci sono più persone malate di Covid-19 allo stato grave negli ospedali italiani.
Per quanto riguarda l’area medica, invece, la saturazione è salita al 10,6%, mentre era del 9,1% la settimana scorsa.
Nel complesso, la cabina di regia ci rende noto che 20 regioni italiane (cioè tutte) sono a rischio moderato.
Il Molise risulta l'unica regione dove il rischio è il più basso, mentre 12 tra regioni e province autonome riportano un'allerta di resilienza.
Allo stato attuale, solo il Friuli-Venezia Giulia resta in zona gialla in Italia. Al termine della cabina di regia, il ministro della Salute Roberto Speranza valuterà la situazione e prenderà le opportune decisioni. Ma, allo stato attuale delle cose, nessuna regione rischia di passare in zona gialla.
Nessun timore, poi, per il Natale. Il sottosegretario alla Salute Costa ha assicurato che passeremo i giorni di Natale e di festa liberi di andare al ristorante e di andare a trovare i parenti. Nessuna zona rossa all’orizzonte in definitiva.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала