Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Omicron 4 volte più trasmissibile della Delta, dice studio

© Foto : Ufficio stampa NUST MISiSSperimentazioni in laboratorio
Sperimentazioni in laboratorio - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2021
Seguici su
Dall’Università di Kyoto, in Giappone, arrivano i primi risultati di uno studio condotto sulla nuova variante Omicron, una mutazione del Sars-CoV-2 responsabile del Covid-19.
Secondo i risultati ottenuti dal gruppo di ricercatori capeggiati dal professore Hiroshi Nishiura, la variante Omicron sarebbe 4,2 volte più diffusiva della variante Delta. Questo significa che ha la capacità di diffondersi più rapidamente, ma non significa che sia più letale.
Il professore Nishiura, esperto in modellazione matematica delle malattie infettive, ha analizzato i dati genomici disponibili dal 26 novembre (data di scoperta della variante in Sudafrica) ad oggi.
La situazione in Sudafrica, dove la variante sta progressivamente sostituendo le altre, non pare essere più grave. Gli ospedali non sono stati presi d’assalto e questo porta ad un certo ottimismo che la variante Omicron possa essere sì più diffusiva e contagiosa, ma più lieve, riporta Ndtv.com.
Anche se la ricerca non è conclusa e non è ancora stata pubblicata ufficialmente su una rivista scientifica, la nuova analisi ha ripercorso le medesime procedure usate dal professore Nishiura a luglio per analizzare la variante Delta. In quel caso, la ricerca fu poi pubblicata dall’Eurosurveillance medical journal.

Omicron, la strana variante che intriga i ricercatori

I ricercatori d’ogni parte del mondo sono impegnati in analisi e studi della variante Omicron, poiché, rispetto alle altre 5 principali varianti che si sono alternate nel corso della pandemia, è sicuramente la più strana, per l’alto numero di mutazioni genetiche che ha messo in atto.
Intanto, i centri di ricerca delle principali case farmaceutiche mettono a punto un aggiornamento del rispettivo vaccino, con Pfizer/Biontech e Moderna che entro fine anno faranno sapere notizie sull’efficacia contro questa nuova variante.
Nel frattempo, in provincia di Caserta, il manager dell’Eni che aveva contratto la variante Omicron e che, in precedenza, si era sottoposto a vaccinazione è guarito, dopo aver manifestato solo sintomi lievi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала