Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nave militare ucraina verso Stretto di Kerch inverte la rotta, ma non risponde alle richieste - FSB

© Sputnik . Official information site of the construction of the Crimean bridge / Vai alla galleria fotograficaIl ponte della Crimea
Il ponte della Crimea - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2021
Seguici su
La nave "Donbass" della Marina ucraina, in movimento verso lo stretto di Kerch nel Mare d'Azov, ha invertito la rotta, ma non risponde alle richieste, riferisce il Centro per le relazioni pubbliche dell'FSB della Federazione Russa.
"Informazione sul movimento della nave di comando "Donbass" (A-500) della Marina ucraina nelle acque del Mare d'Azov verso lo stretto di Kerch. La nave di controllo "Donbass" si è messa sulla rotta opposta rispetto allo stretto di Kerch, non risponde alle richieste", afferma il messaggio.
Si aggiunge che le azioni dell'equipaggio della nave ucraina sono considerate provocatorie e rappresentano una minaccia per la sicurezza della navigazione.
Allo stesso tempo il ministro della Difesa ucraino Alexey Reznikov ha affermato che la nave ucraina si trova legalmente nel Mare d'Azov, in quanto si tratta di un tratto di mare condiviso.

Inoltre, il centro stampa del quartier generale dell'operazione delle forze congiunte in Donbass questa sera ha riferito che la nave di comando "Donbass" della Marina ucraina non è entrata in "zone sensibili" ed ha svolto i suoi compiti esclusivamente all'interno delle proprie acque territoriali, aggiungendo che "ora sta facendo ritorno alla sua base".

Una casa bombardata lungo la linea di contatto nel Donbass - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2021
Putin: quello che accade nel Donbass assomiglia a un genocidio
In precedenza è stato riportato che la nave comando della Marina ucraina "Donbass" si stava muovendo in direzione dello Stretto di Kerch senza reagire alle richieste di cambiare rotta, secondo il Servizio di Sicurezza Federale russo (FSB, forze russe di sicurezza interna).
"Il 9 dicembre alle 9:12 dell'orario di Mosca (in Italia le 7.12 - ndr), la nave di comando "Donbass" della Marina ucraina ha lasciato il porto di Mariupol e si è diretta verso lo stretto di Kerch. In conformità con le norme obbligatorie del porto di Kerch, approvate dall'ordinanza del ministero dei Trasporti russo № 313 del 21 ottobre 2015, la parte ucraina non ha presentato domande per il passaggio del canale Kerch-Yenikalsky", si affermava nella nota.
Si sottolineava che alle 13.45 (in Italia le 11.45 - ndr), la nave della guardia costiera di accompagnamento dell'FSB ha avvertito la nave ucraina della necessità di conformarsi alla legislazione russa (in termini di presentazione delle richieste necessarie per il passaggio attraverso lo stretto di Kerch). È stata ricevuta una risposta che non prevedeva di passare attraverso lo stretto di Kerch.
"Attualmente la nave Donbass si trova a una distanza di 18 miglia nautiche dallo stretto di Kerch, non implementa la richiesta per cambiare rotta. Queste azioni rappresentano una minaccia per la sicurezza della navigazione", ha aggiunto l'FSB.
Secondo il portale MarineTraffic, circa 80 navi civili si trovano ora nello Stretto di Kerch.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала