Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iraq, la coalizione internazionale ritira le truppe per "fine missione"

© AP Photo / Maya AlleruzzoSoldati americani in Iraq
Soldati americani in Iraq - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2021
Seguici su
Annuncio del ritiro delle truppe americane presenti sul suolo iracheno dato dal consigliere per la sicurezza nazionale del Paese, Qasim al-Araji. Lo riporta l'agenzia di stampa irachena in una nota ufficiale.
Baghdad e Washington hanno raggiunto un accordo a luglio, che richiede a tutte le truppe da combattimento statunitensi in Iraq di ritirarsi entro la fine dell'anno. Un contingente limitato di truppe potrà rimanere per un "ruolo di addestramento, consulenza, assistenza e condivisione di informazioni".
Alcune fazioni politiche irachene hanno chiesto il ritiro completo di tutte le forze straniere.

"La missione internazionale, guidata dagli Stati Uniti, ha concluso la sua fase di combattimento e si ritirerà dall'Iraq", ha annunciato il consigliere per la sicurezza nazionale irachena, Qasim al-Araji, secondo l'agenzia di stampa irachena.

Negli ultimi diciotto anni, gli USA mantengono truppe in Iraq complessivamente da quindici anni, dopo essere arrivati nel paese nel 2003, aver ritirato le proprie truppe nel 2011, per poi ritornare nel 2014 col pretesto di contrastare il Daesh*. Entro il 2017, il 'califfato' terroristico aveva perso tutti i propri territori, ma le forze USA sono rimaste sul territorio, giustificando la loro presenza con un presunto ritorno delle forze jihadiste.
Gli USA hanno iniziato a ridurre il numero delle truppe in Iraq e a passare il controllo delle più importanti strutture militari alle forze irachene nella primavera 2020, in conseguenza dell'attacco non provocato contro il comandante del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Quds, Qasem Soleimani, nel gennaio 2020 a Bagdad ad opera degli Stati Uniti. Soleimani, le cui Forze Quds fornivano assistenza alla parte irachena nella battaglia di Baghdad contro il Daesh (ISIS*) tra il 2014 e il 2017, si trovava nel paese per una missione diplomatica all'epoca.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала