Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Omicron, ecco un sintomo particolare che si manifesta nei bambini

© SputnikMamma a passeggio con i bambini in un parco di Mosca
Mamma a passeggio con i bambini in un parco di Mosca - Sputnik Italia, 1920, 08.12.2021
Seguici su
Questo particolare sintomo si verificherebbe nei bambini che hanno contratto il Covid variante Omicron, con frequenza molto maggiore rispetto agli adulti. E' stato osservato in Gran Bretagna da un medico che ha condiviso la sua esperienza ai media.
Un'eruzione cutanea "insolita" può verificarsi nei bambini che hanno contratto il ceppo Omicron del coronavirus. Lo ha annunciato il medico britannico David Lloyd in onda su Sky News.
Il nuovo ceppo di COVID-19 è stato identificato per la prima volta in Sudafrica a metà novembre. L'OMS gli ha dato il nome di Omicron, come la quindicesima lettera dell’alfabeto greco, e ha affermato che questa variante si diffonde più velocemente ed è anche suscettibile a più mutazioni, rispetto ai ceppi precedenti, seppur il decorso sembrerebbe essere più lieve.

“C'è una leggera differenza nei sintomi del ceppo Omicron nei bambini e negli adulti. Oltre al mal di testa, alla perdita di appetito e affaticamento, un'insolita eruzione cutanea è una caratteristica distintiva dell'infezione da ceppo Omicron nei bambini ", ha detto il medico.

Secondo Lloyd, solo un piccolo gruppo di pazienti adulti con COVID-19 avrebbe avuto eruzioni cutanee, ma "fino al 15% dei bambini con Omicron sperimenta un'eruzione cutanea, un'eruzione cutanea insolita", ha detto.
Ad oggi, secondo l'OMS, il nuovo ceppo è già stato trovato in 57 paesi. Gli specialisti dell'organizzazione hanno notato che a causa di Omicron, il numero di casi di coronavirus in Africa ha iniziato a crescere rapidamente.
L'esperta dell'OMS Maria van Kerkhove ha affermato che finora si è notata una tendenza verso un decorso più lieve della malattia nelle persone infette da questo ceppo di coronavirus, ma gli esperti hanno ancora troppi pochi dati per una risposta univoca.
Alcuni esperti, quali la dottoressa Angelique Coetzee, presidente della South African Medical Association (SAMA), è arrivata a sostenere che se i dati parziali venissero confermati, cioè se si trattasse di una forma più lieve, il fatto che la Omicron possa nel prossimo futuro prendere il sopravvento potrebbe essere un bene.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала