Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Questo popolare afrodisiaco può anche prevenire l'Alzheimer

L'Alzheimer - Sputnik Italia, 1920, 07.12.2021
Seguici su
Il sildenafil, meglio conosciuto come Viagra, è molto popolare tra coloro che soffrono di disfunzione erettile. Ma sapevi che potrebbe anche essere in grado di ridurre il rischio di Alzheimer?
Il popolare farmaco è stato inizialmente progettato per trattare l'ipertensione. Ma un recente studio su larga scala ha rivelato che potrebbe essere utile anche contro il morbo di Alzheimer.
Un team di ricercatori dell'Institute of Genomic Medicine della Cleveland Clinic, negli Stati Uniti, ha analizzato i dati di oltre 7,2 milioni di persone e ha concluso che gli uomini che assumevano sildenafil avevano un rischio inferiore di quasi il 70% di soffrire di Alzheimer nei successivi sei anni.
La pillola blu non solo rilassa e allarga i vasi sanguigni e di conseguenza migliora il flusso sanguigno in tutto il corpo, comprese le arterie del pene, ma riduce anche l'accumulo di proteine amiloidi e tau legate alla demenza se assunte in dosi elevate.
Sebbene gli scienziati affermino che questa è una scoperta importante, concordano sul fatto che sono ancora necessari ulteriori studi per verificare l'efficacia del Viagra nei pazienti con Alzheimer.
"Abbiamo determinato che l'uso del sildenafil ha ridotto la probabilità di sviluppare l'Alzheimer sia in individui con malattia coronarica, ipertensione e diabete di tipo 2, tutti fattori significativamente associati al rischio della malattia, sia in coloro che non ne soffrono", spiega l'autore principale dello studio Feixiong Cheng.
Ora i ricercatori hanno in programma di condurre uno studio randomizzato per determinare quali altri fattori hanno influenzato i risultati del primo studio. Al momento, inoltre, non è noto se il sildenafil possa essere altrettanto efficace nelle donne, poiché il 98% dei partecipanti allo studio erano uomini.
La malattia di Alzheimer è la forma più comune di demenza. Implica il deterioramento della memoria e delle capacità cognitive e colpisce decine di milioni di persone in tutto il mondo. Finora non esiste un trattamento in grado di invertire la progressione della demenza: è possibile solo rallentarne la progressione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала