Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Green pass falsi come regalo di Natale, la scoperta a Roma

© Sputnik . Pavel Bednyakov / Vai alla galleria fotograficaLa basilica di San Pietro in Vaticano
La basilica di San Pietro in Vaticano - Sputnik Italia, 1920, 07.12.2021
Seguici su
A Natale regala un green pass. Uno slogan che potrebbe apparire ironico, tuttavia è quanto ha scoperto un'inchiesta de Il Messaggero tra i canali Telegram.
Un green pass falso per vedere il “cinepanettone” o per partecipare al pranzo di Natale al ristorante come un normale vaccinato costa 100 euro.
Secondo quanto riportato dal quotidiano, sarebbero medici compiacenti a rilasciare i super green pass fasulli.
Il quotidiano riporta che la polizia postale, un reparto altamente specializzato in crimini informatici della Polizia di Stato, ha evidenziato come si stia diffondendo la pratica di regalare il super green pass a Natale.
Si tratta ovviamente di un certificato contraffatto e illegale, che prevede sanzioni anche penali a carico dell’acquirente e del beneficiario del “regalo di Natale”.
Al fianco del commissariato online di polizia, troviamo anche il nucleo di esperti dei carabinieri e della finanza, che da mesi sono all’opera per scovare e oscurare canali Telegram, sui quali si vendono falsi green pass.
Spesso va fatto notare, si tratta di vere e proprie truffe ai danni dei richiedenti, perché in molti, dopo aver pagato in criptovaluta, non hanno ricevuto nulla di quanto gli era stato promesso.
La richiesta di certificati da utilizzare durante le festività è alta, in particolare per l’entrata in vigore di nuove e più limitanti disposizioni per chi non è ancora vaccinato.
Il visitatore presenta un codice QR prima di entrare in un museo - Sputnik Italia, 1920, 07.12.2021
Al via il super green pass, è record di certificati scaricati nelle ultime 24 ore: 1,3 milioni

Cosa si rischia?

Le cronache di questi giorni fanno ben comprendere il rischio a cui si espone una persona che esibisce un certificato falso. In provincia di Teramo, un uomo di 30 anni si è presentato allo stadio con il green pass di un’altra persona. I carabinieri lo hanno denunciato per sostituzione di persona.
Altri no-vax, che si erano rivolti al dottore Mauro Passarini, sono stati raggiunti a casa dalla squadra mobile della Polizia di Stato.
Da notare che, mentre il green pass fasullo costa 100 euro o più e fa rischiare denunce penali, il vaccino contro il coronavirus è fornito gratuitamente dal Servizio sanitario nazionale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала