Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino 5-11, Crisanti smentito a Ominibus dalla pediatra: Non vedo l'ora di vaccinare i miei figli

© Ospedale pediatrico Bambino Gesùsomministrazione vaccino
somministrazione vaccino - Sputnik Italia, 1920, 06.12.2021
Seguici su
Prosegue in maniera accesa all'interno della comunità scientifica il dibattito sulla vaccinazione per i bambini. Dopo la replica a Rasi e Locatelli il virologo di Padova viene smentito in TV da una dottoressa membro della Società di Pediatria.
Il vaccino anti-Covid per la fascia fra i 5 e gli 11 anni ha mostrato di essere sicuro. La dottoressa Elena Bozzola, membro della Società di Pediatria, smentisce a Ominbus le precedenti affermazioni del professor Andrea Crisanti relative ai numeri sulla vaccinazione in questa fascia d'età, ricordando che il vaccino è già in fase 4 e negli Stati Uniti e Israele è stato somministrato su milioni di bambini.
“Proprio perché non sono adulti in miniatura, il vaccino è stato testato sulla fascia pediatrica e la formulazione sarà ridotta, saranno somministrati 10 mg non 30. Il dosaggio cambia. L’obiettivo è dare un’efficacia alta con la minima dose. Al dottor Crisanti che lamenta pochi trial, ricordo che c’è stata la fase 4 cioè 4,5 milioni di bambini americani e israeliani lo hanno già ricevuto a e a oggi non risultano casi di morte o di reazione severa e grave”, ha affermato.
Per ribadire l'importanza del vaccino per tutelare i più piccoli da severe forme di Covid-19 e da successive complicazioni della malattia, la pediatra si serve delle stesse parole utilizzate dal presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli.
“Penso che" il vaccino "sia uno splendido regalo di Natale che ci ha fatto Aifa e in generale la scienza. E’ importante vaccinare i piccini perché si stanno ammalando più che in passato, la variante Alfa era più buona, diciamo così, la Delta li infetta molto. E’ importante proteggerli anche per evitare la Mis-C, la sindrome infiammatoria multi sistemica che non colpisce solo i soggetti fragili, ma qualsiasi bambino. Per non parlare del long Covid. Non è giusto far ammalare un piccolo e farlo stare in ospedale”, osserva la dottoressa Bozzola.
Poi aggiunge: “da pediatra e da mamma di due figli di 7 e 9 anni non vedo l’ora che arrivi il vaccino, sono ansiosa di poterli prenotare e proteggere. Si fa il loro bene”.
Le controindicazioni per il vaccino sono pochissime e riguardano per lo più soggetti allergici ai suoi componenti, ma si tratta di "casi molto rari", assicura la pediatra specificando che questa categoria rimarrà esclusa dalla vaccinazione.
"Rassicuro tutte le mamme e i papà, i medici chiariranno dubbi e ansie prima della somministrazione” conclude la dottoressa Bozzola.
Andrea Crisanti - Sputnik Italia, 1920, 06.12.2021
Vaccino 5-11, Crisanti: "Pochi dati, meglio aspettare"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала