Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Locatelli: "Il vaccino è il regalo di Natale per i bambini"

Il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli - Sputnik Italia, 1920, 06.12.2021
Seguici su
La campagna vaccinale nella fascia 5-11 prenderà il via il 16 dicembre. Il presidente del Consiglio superiore di Sanità raccomanda la vaccinazione per i più piccoli, perché attualmente la loro fascia d'età è quella più colpita dai contagi.
''I vaccini per i bambini della fascia 5-11 anni sono sicuri. Il 16 dicembre si inizia a vaccinare. Credo sia un bel regalo di Natale per i bambini". Lo ha detto il professor Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico, si ospite a Che tempo che, in onda ieri sera su Rai3.
"I vaccini in età pediatrica hanno riscontri assolutamente positivi per quanto riguarda i profili di sicurezza. Non ci sono segnali di allerta", assicura, aggiungendo che sono stati sufficientemente testati e la vaccinazione serve per tutelare la salute dei bambini.
"Da pediatra voglio sottolineare che vaccinare i bambini è prioritario per la loro salute. La fascia tra 6 e 11 anni è quella in cui c’è maggior crescita di contagi", dice Locatelli. Inoltre serve per "tutelare la loro presenza a scuola, la didattica in presenza è fondamentale".
Andrea Crisanti - Sputnik Italia, 1920, 01.12.2021
Crisanti sui vaccini 5–11 anni dice di non essere no-vax

Effetti avversi tra i bambini

Gli effetti collaterali dei vaccini nella fascia d'età 5-11 sono blandi e riassumibili nel dolore al braccio per poche ore e un po’ di febbre", spiega Locatelli.
La miocardite non deve generare preoccupazione, i casi "sono ancor più rari rispetto a quelli degli adolescenti" e si risolvono "spontaneamente", aggiunge.
I bambini "vanno rassicurati" e per loro ci saranno "percorsi dedicati all'interno degli hub vaccinali" soprattutto per i più piccoli che vanno rassicurati", afferma Locatelli.
Per quanto riguarda la prenotazione ci sarà un sistema "simile a quella degli adulti, sarà fondamentale il coinvolgimento di pediatri e famiglie".
"Il nostro paese ha scelto sin dall’inizio il percorso della vaccinazione facoltativa contando molto sulla persuasione e anche per la fascia pediatrica bisognerà svolgere questo lavoro. Tra i 12 e i 19 anni siamo al 75% di soggetti che hanno ricevuto almeno una dose: il paese ha dimostrato di essere sensibile alla questione", conclude.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала