Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Armi, rapporto SIPRI: nel 2020 vendite in crescita (+1,3%) nonostante il Covid

Armi - Sputnik Italia, 1920, 06.12.2021
Seguici su
A dominare la top 5 dei 100 maggiori gruppi industriali legati al settore della Difesa sono cinque grandi aziende americane.
A dispetto della pandemia di Covid-19, nel corso del 2020 il fatturato dei cento maggiori gruppi industriali del settore della Difesa ha fatto registrare un aumento dell'1,3%, per un totale di 470 miliardi di euro.
E' quanto emerge da uno studio dell'Istituto internazionale di ricerca per la Pace di Stoccolma (SIPRI).
I giganti del settore degli armamenti, insomma, sono stati risparmiati in toto dagli effetti della crisi economica legata alla pandemia di coronavirus, e hanno invece fatto segnare un nuovo record di vendite per il sesto anno consecutivo.
Il SIPRI nel proprio rapporto ha infatti messo in evidenza come il nuovo boom del fatturato, che ha riguardato per più del 50% aziende americane, sia stato fatto registrare a fronte di una contrazione dell'economia globale del 3%.
Dal 2015 le cento maggiori industrie della Difesa hanno costantemente incrementato i propri introiti, per un +17% totale che può fare invidia a qualsivoglia altro settore.

Chi è in testa

A monopolizzare la vetta della classifica sono ancora una volta cinque colossi americani: in prima posizione troviamo Lockheed-Martin, azienda produttrice, tra le altre, dei caccia F-35.
Seguono Raytheon Technologies, Boeing, Northrop Grumman e General Dynamics, mentre la prima azienda europea è la britannica BAE Systems, occupando il sesto posto, seguita da Airbus, undicesima.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала