Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Da domani al via Atreju. Meloni: “Il Natale dei conservatori per dare voce alla libertà di pensiero”

© AP Photo / Andrew MedichiniGeorgia Meloni
Georgia Meloni - Sputnik Italia, 1920, 05.12.2021
Seguici su
La manifestazione organizzata da Fratelli d’Italia torna a Roma dal 6 al 12 dicembre a due passi dal Vaticano. Dibattiti, ospiti nazionali e internazionali e un mercatino solidale. La presidente di Fdi chiama i “patrioti” a raccolta. Ospite d'onore anche Rudolph Giuliani.
Prende il via domani 6 dicembre in piazza Risorgimento a Roma la 23edizione di Atreju, la più grande manifestazione della destra italiana.
La kermesse è in programma fino al 12 dicembre e si svolge in una location speciale: un villaggio natalizio con stand solidali con prodotti tipici e punti ristoro, una pista di pattinaggio su ghiaccio e appuntamenti politici di rilievo.
Si intitola “Il Natale dei Conservatori” l’edizione 2021, che vede in calendario dibattiti, mostre e la partecipazione di ospiti nazionali e internazionali.
“Nell’era in cui il sistema mainstream vorrebbe impedire alle voci libere di potersi esprimere, nell’era in cui si vorrebbe impedire qualsiasi manifestazione politica che non sia in linea con la narrazione progressista, torna la più grande manifestazione della destra italiana e torna per dare voce alla libertà di pensiero”, ha detto la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni in un video messaggio postato su Twitter.
Al centro della manifestazione il dibattito sulle principali questioni di attualità , il presente e il futuro del conservatorismo in Italia e in Europa, la difesa dell’identità e della centralità della famiglia, la valorizzazione delle radici cristiane del Vecchio Continente e l’impegno per una riforma dell’Unione europea in senso confederale e basato sui principi di sovranità e sussidiarietà.

La polemica sul Natale e la terminologia Ue

Meloni, nel messaggio postato per lanciare Atreju, lancia una stoccata anche alla querelle in seno all’Ue sui termini e le feste di stampo cattolico.
“Se certi personaggi in Europa si vergognano di festeggiare il Natale, perché sarebbe offensivo, allora Atreju quest’anno si tinge dei colori e delle tradizioni del Natale, perché noi patrioti non ci vergogniamo di farlo”.
E poi aggiunge nel lead del post: “Non abbassiamo la testa e non ci vergogniamo delle nostre tradizioni: vi aspetto insieme a tantissimi patrioti”.

La prima giornata

Nell’edizione di quest’anno ci saranno sette giorni di dibattiti ed eventi, 100 ospiti e relatori, 15 stand di mercato solidale, tre presentazioni di libri, sei premi, oltre 300 volontari provenienti da ogni parte d’Italia.

L’inaugurazione è prevista per le 17.00 di domani con molti esponenti di Fdi che apriranno l’evento.

Seguirà un dibattito sul mondo del lavoro: "Lavori in corso. La questione occupazionale in Italia, nel punto d'incontro tra produzione e solidarietà" a cui parteciperanno anche Francesco Lollobrigida (presidente deputati FdI), Giancarlo Giorgetti (ministro dello Sviluppo Economico), Luigi Di Maio (ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale), Antonio Tajani (coordinatore nazionale Forza Italia), Gian Carlo Blangiardo (presidente ISTAT), Marina Calderone (presidente del Consiglio Nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro).
Sempre nella prima giornata sarà consegnato il Premio Atreju 2021 a Chico Forti, ex produttore televisivo italiano condannato all’ergastolo negli Stati Uniti. Il governatore della Florida ha accettato l’istanza di rientro: Chico Forti vorrebbe finire di scontare la pena in Italia ma ancora, a distanza di un anno, questo non si è ancora verificato

Una settimana ricca di incontri: anche Giuliani

Momento clou di Atreju 2021 sarà l’intervento del presidente di Fratelli d’Italia e di ECR Party Giorgia Meloni che, domenica 12 dicembre alle 12, lancerà la sfida politica e programmatica per il governo della Nazione.
Le conclusioni del leader di FdI saranno precedute, alle ore 10.30, dal dibattito “Il manifesto dei Conservatori. Contenuti e presenza di una proposta politica coerente, identitaria, popolare”. Una riflessione sui valori e le istanze che rappresentano la bussola politica di Fratelli d’Italia alla quale parteciperanno esponenti del mondo del conservatorismo europeo, statunitense, israeliano.
Ospite d’eccezione sarà l’ex sindaco di New York Rudolph Giuliani. Sul palco di Atreju saliranno i vice presidenti di ECR Party Radoslaw Fogiel (Diritto e Giustizia, Polonia) e Jorge Buxadé (VOX, Spagna), il responsabile della campagna elettorale di Boris Johnson 2019 ​James Wharton (membro della Camera dei Lord ed esponente dei Tories britannici) e il coordinatore delle relazioni internazionali del Likud Raz Granot. Con loro: il politologo Giovanni Orsina, il docente universitario Giampaolo Rossi, i giornalisti Paolo Del Debbio e Marcello Veneziani. Modera il presidente di Nazione Futura Francesco Giubilei.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала