Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Addio a Demetrio Volcic, il mondo politico e il giornalismo ricordano lo storico corrispondente Rai

© SputnikIl Cremlino, foto di repertorio
Il Cremlino, foto di repertorio - Sputnik Italia, 1920, 05.12.2021
Seguici su
Si è spento a 90 anni a Gorizia. Per milioni di italiani è stato il volto della tv pubblica a Mosca. Letta: “Mi spiegò la Perestrojka”. Mentana: “Era il mio mito”.
Si è spento a 90 anni a Gorizia, Demetrio Volcic. Il volto della Rai da Mosca, ma non solo.
Un giornalista di confine che ha raccontato la vita al tempo dei “blocchi” e prima della caduta dell’ex Unione sovietica.
Raccontò l’invasione della Cecoslovacchia e la Perestrojka e poi le vicende legate al Cremlino. Fu anche direttore del Tg1.

Il ricordo della politica e del giornalismo

In tanti hanno voluto ricordare Volcic con un pensiero, una frase, un racconto di tanti anni fa.
Tra questi anche il segretario del Pd Enrico Letta, che in un tweet ha scritto: “Ricordo triste. Ero un giovane studente, curioso di quel che succedeva a Mosca con la Perestrojka. Lo incontrai lì nei giorni in cui non si capiva ancora”.
E poi sulla sua pagina Facebook Enrico Mentana, che lo ha ricordato come “mito” prima che come collega giornalista.
"Quando cominciai a fare il giornalista, più di 40 anni fa, avevo un solo mito nell'informazione televisiva. Era Demetrio Volcic, che se ne è andato oggi".
Anche la Rai ha voluto commemorare la memoria del giornalista. La presidente Marinella Soldi e l’ad Carlo Fuortes in una nota hanno scritto che “con le sue capacità Demetrio Volcic ha contribuito a lungo a rendere informati gli italiani sulle cose del mondo. La Rai lo ricorda con gratitudine”.

"Il tempo trascorso avvalora ulteriormente e non sbiadisce il pregio con cui Volcic, mentre il mondo era diviso in due blocchi, ha tenuto al corrente gli italiani su quanto accadeva al di là della parte libera dell'Europa, in Unione Sovietica e in Paesi dell'Est fino al collasso di quei sistemi politici”.

Anche Bruno Vespa, altro decano della Rai, ha ricordato Volcic: “Con Demetrio Volcic scompare un grande giornalista gentiluomo".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала