Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Turchia ritirerà le proprie truppe dalla Libia, a patto che si ritirino anche i mercenari stranieri

© AP Photo / Vadim GhirdaMilitari turchi in Iraq
Militari turchi in Iraq - Sputnik Italia, 1920, 04.12.2021
Seguici su
La Turchia ha accolto con favore la richiesta del Comitato militare libico di ritirare le sue truppe dalla Libia, ma ha avanzato una condizione che prevede il ritiro simultaneo di tutti i mercenari stranieri dal Paese, ha dichiarato a Sputnik il tenente generale e membro del Comitato militare libico (5+5), Faraj al Sousaa.
"Con la parte turca si sono svolti negoziati riguardo all'implementazione delle decisioni della Conferenza di Berlino, in particolare quelle sul cessate il fuoco e sul successivo ritiro di truppe e mercenari stranieri dalla Libia. Durante questi negoziati, il Comitato militare congiunto si è rivolto alla parte turca, rilevando la necessità di ritirare i mercenari che sostengono entrambe le parti in conflitto, in conformità con il piano stabilito dal comitato per ripristinare la sovranità nazionale. La Turchia ha accolto con favore questa richiesta, partendo dal principio della sovranità nazionale, che non può essere attuato senza il ritiro coordinato e simultaneo delle truppe straniere", ha dichiarato al Sousaa.
Al Sousaa ha aggiunto che "il Comitato militare partirà per Mosca con la stessa iniziativa, in conformità con le risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU a sostegno delle decisioni del Comitato militare congiunto, a condizione che il ritiro simultaneo delle truppe straniere dalla Libia sia monitorato da organismi internazionali e osservatori locali".
In precedenza, il generale Khaled al Mahjoub, direttore del dipartimento di orientamento morale dell’Esercito nazionale libico (LNA), aveva riferito a Sputnik che il Comitato militare libico (5+5) alcuni giorni fa si era recato in Turchia, dopodiché i suoi rappresentati avrebbero fatto visita alla Russia, per discutere del ritiro dei mercenari e delle truppe straniere dal territorio libico.
L'inviato speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per la Libia, Jan Kubis, aveva affermato in precedenza, in una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che le consultazioni del Comitato militare congiunto (5+5) potrebbero tenersi a Mosca.
La Commissione militare congiunta delle parti in conflitto libiche comprende cinque alti ufficiali militari del Governo di Accordo Nazionale e cinque dell'LNA. Nel corso delle trattative, è stato raggiunto un accordo sul cessate il fuoco permanente e l'apertura al traffico lungo la principale arteria di trasporto, che praticamente collega l'ovest e l'est del Paese.
Saif al-Islam Gheddafi - Sputnik Italia, 1920, 02.12.2021
In Libia tribunale riammette la candidatura del figlio di Gheddafi alle elezioni presidenziali
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала