Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Eitan Biran è tornato in Italia, i legali: "Qui per restare stabilmente"

© AP Photo / Italian PolicePiemonte, precipita cabina della funivia Stresa-Mottarone
Piemonte, precipita cabina della funivia Stresa-Mottarone - Sputnik Italia, 1920, 04.12.2021
Seguici su
Sembrerebbe essersi chiusa la vicenda giudiziaria legata al bambino che perse entrambi i genitori nella tragedia del Mottarone.
Alle 22:00 in punto di ieri sera è atterrato presso lo scalo di Orio al Serio di Bergamo il volo che ha riportato in Italia il piccolo Eitan Biran, l'unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone dello scorso 23 maggio.
Un viaggio durato poco meno di tre ore, quello in provenienza dall'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, durante il quale il minore è stato accompagnato dalla zia Aya Biran Nirko, suo marito Or e le loro due figlie.
Subito dopo l'atterraggio, il bambino è stato portato presso la villetta di Travalcò Siccomario, alle porte di Pavia, dove la zia paterna risiede insieme alla sua famiglia.
A scortarlo tre auto della polizia, con l'area dell'abitazione già ampiamente presidiata da poliziotti e carabinieri.
Proprio un agente della Squadra Mobile di Pavia, Andrea Lenoci, ha portato in braccio il bambino in casa, dopo essere sceso da una volante a bordo della quale si trovava anche la zia Aya.
Il poliziotto ha raccontato che Eitan "era felice" e che gli ha detto: "Sono contento di essere tornato a casa".
Appena partito da Bergamo, dopo aver espresso la sua felicità, il piccolo si è addormentato per svegliarsi solo al momento dell'arrivo.
Grande gioia, ovviamente, da parte della famiglia paterna del bimbo, ed in particolare per la zia Aya e suo marito.

"Si apra una nuova fase della vita di Eitan"

Da parte loro, i legali Grazia Cesaro e Cristina Pagni hanno sottolineato che Eitan è tornato in Italia per restarvi "stabilmente" e hanno auspicato che si "spengano i riflettori sulla vita privata" di Eitan e "si apra una nuova fase", che gli consenta "un percorso di crescita più sereno, ancora più necessario se si considera la terribile tragedia che l'ha coinvolto", anche e soprattutto in considerazione della sua età di appena 6 anni.
I due avvocati hanno quindi voluto esprimere la propria soddisfazione per la "corretta applicazione da parte degli Stati delle norme che tutelano i bambini in caso di sottrazione internazionale", da parte di tutte le istanze coinvolte.
Piemonte, precipita cabina della funivia Stresa-Mottarone - Sputnik Italia, 1920, 29.11.2021
Eitan deve tornare in Italia, ricorso del nonno Peleg respinto anche dalla Corte Suprema
"Sicuramente rappresenta un buon esempio di collaborazione tra Stati ed è un monito contro il fenomeno della sottrazione internazionale di minori. Insieme alla famiglia ringraziamo per il sostegno giunto davvero da moltissime parti".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала