Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, tutta l'Europa in rosso nell'ultima mappa dell'Ecdc: si salvano solo Italia e Spagna

© Sputnik . Alessio TrovatoCoronavirus in Russia, Tula, museo della armi, settembre 2021
Coronavirus in Russia, Tula, museo della armi, settembre 2021 - Sputnik Italia, 1920, 03.12.2021
Seguici su
E gli esperti stimano che presto Omicron potrebbe sostituire Delta come variante più diffusa.
Ad oggi, sono solo due gli stati dell'Unione Europea che presentano aree colorate di giallo, ovvero con un rischio di contagio considerato ancora non elevato.
Si tratta dell'Italia e della Spagna, stando a quanto emerge dall'analisi della mappa aggiornata della pandemia di Covid in Europa, realizzata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).
Nel Belpaese, le zone ancora relativamente a basso rischio corrispondono con le Regioni di Piemonte, Toscana, Umbria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna, mentre le altre sono tutte in rosso, sebbene non scuro.
Situazione non dissimile nel Paese iberico, dove invece a salvarsi è soltanto la Regione occidentale dell'Extremadura.
La massima concentrazione dei contagi, secondo l'Ecdc, in Europa si concentra in Belgio, Germania, Grecia, Irlanda, Paesi Bassi, Islanda e negli stati dell'Est.

Omicron potrebbe diventare maggioritaria

In queste stesse ore, l'Agenzia sanitaria dell'Unione Europea ha stimato che nel corso dei prossimi mesi la variante Omicron potrebbe diventare preponderante nel mondo.

"Le evidenze attuali su trasmissibilità, gravità della malattia e fuga immunitaria sono altamente incerte per la variante Omicron del coronavirus pandemico. Tuttavia, i dati preliminari dal Sudafrica suggeriscono che potrebbe avere un sostanziale vantaggio di crescita rispetto alla variante Delta. In tal caso, i modelli matematici indicano che Omicron dovrebbe causare oltre la metà di tutte le infezioni da Sars-CoV-2 nell'UE/Spazio economico europeo entro i prossimi mesi", si legge nella nota dell'Agenzia.

Riguardo alle tempistiche esatte, viene sottolineato che maggiore sarà tale vantaggio di crescita da parte di Omicron rispetto alle variante Delta, tanto prima essa inizierà a causare la maggior parte di infezioni da Sars-CoV-2.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала