Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavrov: missili USA a medio raggio potrebbero presto essere schierati in Europa

© Sputnik . Ministero Esteri russo / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov
Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 02.12.2021
Seguici su
L'architettura della stabilità strategica sta rapidamente crollando e i missili statunitensi a medio raggio potrebbero presto vedersi in Europa, ha affermato oggi il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.
"L'architettura della stabilità strategica sta rapidamente crollando, la Nato si rifiuta di considerare in modo costruttivo le nostre proposte per allentare le tensioni e prevenire incidenti pericolosi. Al contrario, l'infrastruttura militare dell'alleanza si sta avvicinando ai confini russi. Uno scenario da incubo di uno scontro militare sta tornando", ha detto Lavrov in una riunione del 28° Consiglio dei ministri dell'Osce.
Lavrov ha aggiunto che Mosca insisterà sullo sviluppo di accordi che escludano l'avanzata della Nato verso est.
"In un dialogo con gli Stati Uniti e i suoi alleati, insisteremo sullo sviluppo di accordi che escludano ulteriori avanzamenti della Nato verso est e il dispiegamento di sistemi d'arma che ci minacciano nelle immediate vicinanze del territorio russo. A breve presenteremo le proposte appropriate, attendiamo con impazienza una seria e sostanziale considerazione senza riserve, e pensiamo che l'Osce possa svolgere un ruolo molto utile in questo caso", ha affermato il ministro.
Ha aggiunto che Mosca rifiuta categoricamente la trasformazione dei Paesi confinanti con la Russia in punti d'appoggio militare.
La Russia è pronta a riprendere il dialogo con gli Stati Uniti sull'Ucraina ed è interessata a unire gli sforzi per risolvere la crisi ucraina, ha proseguito Lavrov.
"Siamo interessati a unire gli sforzi per risolvere la crisi ucraina. I nostri colleghi americani hanno affermato più di una volta di voler contribuire senza affossare il formato di Normandia, ripristinando il canale di dialogo separato che esisteva con la precedente amministrazione. Siamo disponibili", ha dichiarato il capo della diplomazia russa durante l'incontro con il segretario di Stato statunitense Antony Blinken.
Lavrov ha aggiunto di aspettarsi spiegazioni su una dichiarazione secondo cui la Russia non rispetterebbe gli accordi di Minsk.
"Sarà molto interessante per me ascoltare le spiegazioni di Tony sulle dichiarazioni che ha fatto proprio durante la sessione plenaria, nominando i punti degli accordi di Minsk che la Russia deve rispettare. Attendo chiarimenti e spero che questo mi aiuti a capire quali approcci seguiranno gli Stati Uniti per la normalizzazione dell'Ucraina", ha affermato il ministro degli Esteri russo.
Lavrov ha inoltre toccato la questione del funzionamento delle ambasciate di Russia e Stati Uniti.
Un test del missile Zirkon - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2021
Putin: presto la Russia avrà nuovo missile ipersonico con velocità massima di 9 Mach
"Problemi sono stati affrontati dai diplomatici russi negli Stati Uniti e, in risposta, siamo stati costretti a sforzarci di creare condizioni comparabili simili per i diplomatici americani nel nostro Paese... Credo che questo sia uno di quegli argomenti che possono essere risolti molto rapidamente per mandare un segnale sulla possibilità di poter ancora raggiungere un accordo", ha detto il massimo esponente della diplomazia russa.
Ieri, Lavrov aveva espresso comprensione per le parole del presidente bielorusso Alexander Lukashenko, che aveva manifestato la disponibilità di Minsk a schierare armi nucleari russe nel caso la Nato trasferisse armi simili in Polonia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала