Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il "salasso" di Natale: previsti rincari fino a 1,6 miliardi per i consumatori

© Sputnik . Evgeny UtkinUn panettone natalizio
Un panettone natalizio  - Sputnik Italia, 1920, 02.12.2021
Seguici su
Secondo uno studio del Codacons, quest'anno le feste di Natale potrebbero costare fino a 1,6 miliardi di euro in più, rispetto al 2019. A pesare sui consumi ci sono inflazione, caro-bollette e crisi delle materie prime.
Si prevedono feste “salate” per gli italiani. Quest’anno, complice il rialzo dell’inflazione, il caro bollette e l’aumento del costo delle materie prime, secondo le stime del Codacons, potrebbero esserci rincari fino a 1,6 miliardi di euro rispetto al 2019.
Dal tradizionale pranzo agli spostamenti, tutto costerà di più rispetto allo scorso anno. Per imbandire la tavola, ad esempio, secondo lo studio aggiornato dell’associazione, potrebbero volerci 100 milioni di euro in più.
Dietro i rincari, c’è “la crisi delle materie prime (farine, oli, burro)” e “i maggiori costi di trasporto che stanno determinando incrementi dei listini per pane, pasta, dolci, carne, pesce, vini e spumanti, ecc”.
“Solo i prodotti ittici sono aumentati del +3,4 per cento a novembre”, chiarisce il presidente Carlo Rienzi.
Colazione - Sputnik Italia, 1920, 31.10.2021
Continua l'impennata dei prezzi delle materie prime: ora ci costerà di più anche la colazione
Si spenderà di più anche per i regali e per addobbare la casa. Su questo fronte, l’aumento previsto sarà di 375 milioni di euro. Ci vorranno circa 8,4 milioni di euro in più per concedersi la cena della Vigilia o il pranzo di Natale al ristorante.
E la stangata è dietro l’angolo anche per i viaggi, sia in auto che in aereo. A pesare è l’aumento del prezzo del carburante che ha fatto schizzare al +44,2 per cento il costo dei biglietti aerei nel mese di novembre.
Il “conto” per chi ha deciso di trascorrere le feste fuori casa potrebbe essere di oltre 1,1 miliardi in più rispetto al 2019, con un aumento del 10 per cento circa sulla spesa.
È probabile, quindi, prevede infine l’associazione, che sulle prossime festività possa “abbattersi una drastica riduzione di spesa da parte delle famiglie, come conseguenza della perdita di potere d’acquisto determinata dalla risalita dell’inflazione e dal caro-bollette”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала