Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Spazio, due nuovi satelliti Galileo pronti ad essere lanciati in orbita

© ESA/J.HuartSatellite Galileo
Satellite Galileo - Sputnik Italia, 1920, 01.12.2021
Seguici su
Si tratta dei satelliti numero 27 e 28 che verranno proiettati nello spazio dalla base di Kourou, nella Guyana francese.
Partiranno dalla stazione spaziale di Kourou, nella Guyana francese, i satelliti numero 27 e 28 del sistema di navigazione dell’Ue, “Galileo”. Entrambi verranno proiettati in orbita grazie ad un lanciatore russo Soyuz della società francese Arianespace e andranno ad aggiungersi alla costellazione che compone il sistema globale di navigazione satellitare dell’Ue, che orbita su 3 piani inclinati a 23mila chilometri di quota.
Si tratta, come si legge sul sito dell’ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana, di un sistema che consente di “inviare segnali radio per il posizionamento, la navigazione e la misurazione del tempo” con una accuratezza “inferiore ai 10 centimetri nel posizionamento”.
Un record nei sistemi GPS di uso civile, con potenzialità “enormi” in diversi settori, “dall’energia ai trasporti, dall’agricoltura alla finanza”, che, come ricorda Askanews, “serve oltre 2 miliardi di utenti in tutto il pianeta”.
Nel progetto l’Asi ha giocato un ruolo da protagonista. L’Italia, infatti, come ha spiegato alla stessa agenzia di stampa il responsabile Navigazione e Telecomunicazione dell’agenzia, Alberto Tuozzi, ha svolto un ruolo importante “nello sviluppo degli orologi atomici” e della “ingegneria di sistema” con Thales Alenia Space Italia.
“L’Italia – ha ricordato ancora Tuozzi - è quella che offerto più proposte per applicazioni innovative” attraverso le nostre imprese.
In particolare, Thales Alenia Space è stata cruciale nello sviluppo dei satelliti di prima generazione e di metà di quelli della seconda. Telespazio, invece, ha messo a punto uno dei due centri di controllo del sistema in Abruzzo oltre a curare la logistica integrata, la gestione della rete globale di comunicazione e la sicurezza informatica del sistema.
Come sistema civile, dicono gli esperti dell’ASI, Galileo può evolversi molto rapidamente e al momento vanta ottime performance “in termini di accuratezza” rispetto ai concorrenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала