Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gran Bretagna, fallisce un'altra compagnia energetica a causa degli alti prezzi del gas

© AFP 2021 / JOHANNES EISELE Borsa di Shanghai
Borsa di Shanghai - Sputnik Italia, 1920, 01.12.2021
Seguici su
Fallisce un'altra importante compagnia del settore energetico in Gran Bretagna, a causa degli alti prezzi del gas. L'annuncio viene dato da Zog Energy Limited ufficialmente, riportato da Ofgem. I consumatori non devono sentirsi preoccupati, dice la nota dell'azienda, in quanto vedranno reindirizzati ad altre ditte del comparto i propri consumi.
Un'altra compagnia energetica britannica è fallita a causa dei prezzi record del gas, secondo i dati sul sito web del regolatore energetico del paese Ofgem.
SI riporta che la chiusura delle negoziazioni oggi è stata annunciata dalla stessa Zog Energy Limited, che ha fornito gas ed elettricità a 11,7mila consumatori. Ofgem ha poi detto che i suoi clienti saranno trasferiti ad altri fornitori.
Solo a settembre erano fallite Igloo Energy Supply, Enstroga e Symbio Energy, annunciando la chiusura delle contrattazioni sul gas, problema che era andato a colpire direttamente i propri clienti, 233.000 famiglie, e che, per citare Milano Finanza, aveva portato il totale del numero di clienti che avevano visto fallire il proprio fornitore a quota 1,7 milioni.
L'annuncio dell'ultimo fallimento è stato dato tramite una nota ufficiale sul sito dalla compagnia stessa:

"Zog Energy Ltd smette di operare. Ofgem, il regolatore dell'energia, sta nominando un nuovo fornitore per i suoi clienti. I clienti non devono preoccuparsi, le loro forniture sono sicure e i fondi che i clienti nazionali hanno versato sui loro conti saranno protetti, se sono in credito. (…) Il consiglio di Ofgem è di non cambiare, ma aspettare fino a quando non verrà nominato il nuovo fornitore. Ciò contribuirà a garantire che il processo di consegna dei clienti al nuovo fornitore e il passaggio dei saldi di credito dei clienti nazionali avvengano nel modo più semplice possibile per i clienti".

Inoltre, uno dei maggiori fornitori di energia del Paese, Bulb, che serve circa 1,6 milioni di consumatori, è in regime di amministrazione straordinaria dal 24 novembre, per garantire il servizio in caso di fallimento.
In totale, quest'anno in Gran Bretagna, a causa degli alti prezzi del gas, 27 compagnie energetiche sono fallite, servendo più di 2 milioni di consumatori.
I prezzi del gas in Europa sono aumentati notevolmente tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno. All'inizio di agosto, il prezzo stimato dei futures TTF era di circa 515 dollari per mille metri cubi; alla fine di settembre la cifra era più che raddoppiata. Gli esperti hanno collegato l'aumento dei prezzi a diversi fattori: il basso tasso di stoccaggio sotterraneo dei depositi europei, l'offerta limitata dai principali fornitori e l'elevata domanda di GPL in Asia.
Il massimo storico - 1.937 dollari per mille metri cubi - è stato raggiunto il 6 ottobre. Successivamente, i prezzi del gas hanno iniziato a diminuire e il 1° novembre - per la prima volta in un mese e mezzo - il prezzo dei futures è sceso sotto i 750 dollari per mille metri cubi. Tuttavia, dal 12 novembre, è ricominciata una forte crescita. Negli ultimi giorni, i futures sul gas in Europa sono di poco scesi al di sotto dei 1.000 dollari per mille metri cubi.
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2021
Putin chiede a governo e Gazprom di elaborare export idrogeno verso UE mediante gasdotti esistenti
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала