Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giù l’IVA sui preservativi, è la priorità del M5S per la manovra economica 2021

© Fotolia / 279photoPreservativi in tasca
Preservativi in tasca - Sputnik Italia, 1920, 01.12.2021
Seguici su
Utilizzando lo strumento normativo dell’emendamento, il Movimento 5 Stelle si è fatto promotore di un'importante battaglia di educazione sessuale e di protezione sanitaria degli italiani. Il Movimento 5 Stelle ha infatti presentato un emendamento alla manovra sanitaria, per chiedere la riduzione dell’IVA sui preservativi dall’attuale 22% al 10%.
L’emendamento, spiega Fanpage, porta la firma dei senatori Gaspare Antonio Marinello e Vincenzo Santangelo.
Pare che non sia la prima volta che il senatore Marinello provi a far abbassare l’iva sui preservativi con un emendamento.
Lo stesso senatore ha depositato al Parlamento una proposta di legge appositamente dedicata all’abbassamento dell’iva sui preservativi dall’attuale 22% al meno oneroso 10%.
L’emendamento prevede la riduzione dell’iva sia sui profilattici maschili che sui profilattici femminili.
Per sostenere l’emendamento, pare che servano 575 milioni di euro per l’anno 2022 e 475 milioni di euro annui a decorrere dal 2023.
La riduzione dell’aliquota iva sui profilattici maschili e femminili è volta alla prevenzione delle malattie e delle infezioni sessualmente trasmissibili.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала