Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Germania: chi paragona il genocidio nazista alle strette ai no-vax commette reato

CC0 / / La stella di Davide
La stella di Davide - Sputnik Italia, 1920, 01.12.2021
Seguici su
Accostare la Shoah alle restrizioni imposte dalla Germania per contenere la pandemia è reato.
Il giudice di Wandsbeck ha così condannato ad Amburgo un uomo che aveva postato su Facebook l’espressione: “La gente veniva uccisa nelle camere a gas, oggi le persone vengono gasate attraverso le mascherine!”. La notizia è riportata dal Corriere.
La condanna è quasi simbolica, un'ammenda di 1.800 euro, ma significativa e segna un precedente. Il giudice ha ritenuto che quanto affermato banalizza le sofferenze causate dai nazisti agli ebrei.
Ed è ancor più significativo che a prendere posizione per primo sia un giudice tedesco.
Anche in Baviera i tribunali sono pronti a condannare chi ha utilizzato la Stella di David per equipararsi agli ebrei, perseguitati durante il nazismo.
In Germania, come in Italia, è l’estrema destra a parlare di dittatura dei vaccini. Oggi l’estrema destra sta invece portando a saturazione le terapie intensive degli ospedali tedeschi. Proprio dove i partiti di estrema destra sono più forti, lì la media dei contagi è quattro volte superiore alla media nazionale.
Forse non basteranno neppure le parole del ministro della Sanità tedesco, Jens Spahn, il quale ai cittadini ha detto che al termine dell’inverno saranno tutti vaccinati, guariti o morti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала