Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Villa Ludovisi: Casino dell’Aurora con l'unico affresco di Caravaggio va all’asta

Seguici su
Il Tribunale di Roma ha messo all’asta la splendida tenuta, alla luce dello scontro ereditario in atto tra i figli del proprietario, il principe Nicolò Boncompagni Ludovisi, deceduto nel 2018, e la sua terza moglie, la texana Rita Jenette.
© REUTERS / Remo Casilli

Quarant’anni fa fu la Procura della Repubblica di Roma a bloccare la vendita all’asta di Villa Ludovisi, meglio conosciuta come Casino dell’Aurora, la perla della zona Flaminio-Parioli, ancor più di Villa Borghese.

Quarant’anni fa fu la Procura della Repubblica di Roma a bloccare la vendita all’asta di Villa Ludovisi, meglio conosciuta come Casino dell’Aurora, la perla della zona Flaminio-Parioli, ancor più di Villa Borghese. - Sputnik Italia
1/8

Quarant’anni fa fu la Procura della Repubblica di Roma a bloccare la vendita all’asta di Villa Ludovisi, meglio conosciuta come Casino dell’Aurora, la perla della zona Flaminio-Parioli, ancor più di Villa Borghese.

© AP Photo / Gregorio Borgia

Un pignoramento di una parte della tenuta, senza esito di ristoro da parte di nessuno degli eredi, ha indotto il Tribunale di Roma a mettere all’asta l’intera villa.

Un pignoramento di una parte della tenuta, senza esito di ristoro da parte di nessuno degli eredi, ha indotto il Tribunale di Roma a mettere all’asta l’intera villa. - Sputnik Italia
2/8

Un pignoramento di una parte della tenuta, senza esito di ristoro da parte di nessuno degli eredi, ha indotto il Tribunale di Roma a mettere all’asta l’intera villa.

© AP Photo / Gregorio Borgia

Adesso, a chiedere il blocco dell’asta, già bandita dal Tribunale capitolino, è lo storico dell’arte e docente universitario Tomaso Montanari: “Fermiamo questa vendita al miglior offerente. Non è possibile vendere a qualche Paperone sparso per il mondo, la più bella villa di Roma, che contiene l’unico dipinto murale di Caravaggio, lo splendido Nettuno e Plutone, e l’Aurora del Guercino".

Adesso, a chiedere il blocco dell’asta, già bandita dal Tribunale capitolino, è lo storico dell’arte e docente universitario Tomaso Montanari: “Fermiamo questa vendita al miglior offerente. Non è possibile vendere a qualche Paperone sparso per il mondo, la più bella villa di Roma, che contiene l’unico dipinto murale di Caravaggio, lo splendido Nettuno e Plutone, e l’Aurora del Guercino". - Sputnik Italia
3/8

Adesso, a chiedere il blocco dell’asta, già bandita dal Tribunale capitolino, è lo storico dell’arte e docente universitario Tomaso Montanari: “Fermiamo questa vendita al miglior offerente. Non è possibile vendere a qualche Paperone sparso per il mondo, la più bella villa di Roma, che contiene l’unico dipinto murale di Caravaggio, lo splendido Nettuno e Plutone, e l’Aurora del Guercino".

© AP Photo / Gregorio Borgia

"Blocchiamo l’asta – sottolinea Montanari – nominando una commissione di esperti, con varie competenze che si pronunci intanto sul prezzo di vendita stabilito in 471 milioni di euro, che a me non pare congruo, ma che prefiguri anche un successivo intervento dello Stato, a tutela di un bene che dovrebbe tornare in mani pubbliche“.

"Blocchiamo l’asta – sottolinea Montanari – nominando una commissione di esperti, con varie competenze che si pronunci intanto sul prezzo di vendita stabilito in 471 milioni di euro, che a me non pare congruo, ma che prefiguri anche un successivo intervento dello Stato, a tutela di un bene che dovrebbe tornare in mani pubbliche“. - Sputnik Italia
4/8

"Blocchiamo l’asta – sottolinea Montanari – nominando una commissione di esperti, con varie competenze che si pronunci intanto sul prezzo di vendita stabilito in 471 milioni di euro, che a me non pare congruo, ma che prefiguri anche un successivo intervento dello Stato, a tutela di un bene che dovrebbe tornare in mani pubbliche“.

© AP Photo / Gregorio Borgia

L'affresco del Caravaggio, un pezzo unico al mondo, raffigura i tre fratelli della mitologia classica, le divinità pagane Poseidone, Zeus e Ade, per i romani Nettuno, Giove e Plutone. Un olio su soffitto intonacato delle dimensioni 300×180 centimetri, datato intorno al 1597, su commissione del protettore di Caravaggio, Francesco Maria del Monte, vescovo, cardinale e diplomatico italiano, tra i più importanti committenti del pittore milanese. Si tratta di un pezzo unico nel suo genere, in quanto Michelangelo Merisi realizzava le sue opere maggiormente su tela e meno di frequente su tavola.

L'affresco del Caravaggio, un pezzo unico al mondo, raffigura i tre fratelli della mitologia classica, le divinità pagane Poseidone, Zeus e Ade, per i romani Nettuno, Giove e Plutone. Un olio su soffitto intonacato delle dimensioni 300×180 centimetri, datato intorno al 1597, su commissione del protettore di Caravaggio, Francesco Maria del Monte, vescovo, cardinale e diplomatico italiano, tra i più importanti committenti del pittore milanese. Si tratta di un pezzo unico nel suo genere, in quanto Michelangelo Merisi realizzava le sue opere maggiormente su tela e meno di frequente su tavola. - Sputnik Italia
5/8

L'affresco del Caravaggio, un pezzo unico al mondo, raffigura i tre fratelli della mitologia classica, le divinità pagane Poseidone, Zeus e Ade, per i romani Nettuno, Giove e Plutone. Un olio su soffitto intonacato delle dimensioni 300×180 centimetri, datato intorno al 1597, su commissione del protettore di Caravaggio, Francesco Maria del Monte, vescovo, cardinale e diplomatico italiano, tra i più importanti committenti del pittore milanese. Si tratta di un pezzo unico nel suo genere, in quanto Michelangelo Merisi realizzava le sue opere maggiormente su tela e meno di frequente su tavola.

© AP Photo / Gregorio Borgia

Un edificio che racchiude in sé tesori artistici di rilievo: oltre al prezioso Caravaggio, sono presenti altre opere degne di nota, come le sale affrescate dal Guercino e poi statue e colonne. Ambienti che contano una superficie totale di 2.800 metri quadri per un prezzo base dell'asta di 471 milioni di euro, con offerta minima di 353.250.000 euro e con rilanci di un milione.

Un edificio che racchiude in sé tesori artistici di rilievo: oltre al prezioso Caravaggio, sono presenti altre opere degne di nota, come le sale affrescate dal Guercino e poi statue e colonne. Ambienti che contano una superficie totale di 2.800 metri quadri per un prezzo base dell'asta di 471 milioni di euro, con offerta minima di 353.250.000 euro e con rilanci di un milione. - Sputnik Italia
6/8

Un edificio che racchiude in sé tesori artistici di rilievo: oltre al prezioso Caravaggio, sono presenti altre opere degne di nota, come le sale affrescate dal Guercino e poi statue e colonne. Ambienti che contano una superficie totale di 2.800 metri quadri per un prezzo base dell'asta di 471 milioni di euro, con offerta minima di 353.250.000 euro e con rilanci di un milione.

© AP Photo / Gregorio Borgia

Le domande si possono presentare fino al 17 gennaio 2022.

Le domande si possono presentare fino al 17 gennaio 2022. - Sputnik Italia
7/8

Le domande si possono presentare fino al 17 gennaio 2022.

© AP Photo / Gregorio Borgia

L’asta telematica si aprirà il 18 gennaio e si consumerà nell’arco di 24 ore.

L’asta telematica si aprirà il 18 gennaio e si consumerà nell’arco di 24 ore. - Sputnik Italia
8/8

L’asta telematica si aprirà il 18 gennaio e si consumerà nell’arco di 24 ore.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала