Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Solidarietà alle Filippine dalla Liguria: un comune delle Cinque Terre organizza raccolta fondi

CC BY-SA 2.0 / Bruno Rijsman / Cinque Terre
Cinque Terre - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2021
Seguici su
L'iniziativa è volta ad aiutare due bambini filippini rimasti orfani della loro madre, morta nel lontano arcipelago a causa del Covid-19. A legare il borgo delle Cinque Terre alle Filippine, il fatto che un diretto parente della stessa vive e lavora qui con la famiglia intera.
Succede a Corniglia, splendido borgo delle Cinque Terre, in Liguria.
Gli abitanti della cittadina arroccata sul mare si sono dichiarati pronti ad adottare a distanza i due bimbi delle Filippine rimasti orfani della loro mamma, morta a causa del Covid-19.
Nel disperato tentativo di dare alla consorte tutte le dovute cure necessarie, il marito della donna si era fortemente indebitato con una struttura sanitaria della capitale dell'arcipelago.
Ad aiutare, però, la famiglia filippina giunge la cittadina rivierasca, grazie ad un'iniziativa intrapresa dalla comunità parrocchiale del borgo.
Jenny Hernandez, una parente della madre filippina, si era trasferita nella cittadina ligure da qualche anno, insieme al marito e ai due figli, per lavorare come assistente domiciliare. Proprio qui, ad ottobre, aveva saputo che Janice Taño Garcia, sua cognata di 26 anni, aveva perso la battaglia contro il Covid-19 in un ospedale di Manila.
Parte così la raccolta fondi per aiutare il fratello di tale Jenny Hernandez, Joenel Garcia, per il debito da lui contratto, pari ad un milione di pesos filippini.

“Siamo riusciti a raccogliere 2.800 euro, – fanno sapere dalla comunità parrocchiale di San Pietro apostolo – che corrisponde alla metà del debito ancora da estinguere. Nelle Filippine lo Stato riconosce il 65 per cento delle spese sostenute per queste cure ospedaliere”, riferisce Città della Spezia.

Ma la solidarietà dei cittadini rivieraschi non si è fermata qui. Hanno infatti dichiarato di essere pronti ad adottare a distanza i due orfani della coppia, il più piccolo nato, tra l'altro, poche settimane prima della morte della donna.
"Vogliamo adottarli a distanza raccogliendo cento euro al mese, che manderemo loro per almeno due anni. Sembra una cifra davvero piccola, ma permetterà a Joenel di poter mantenere serenamente i bambini", hanno riferito i parrocchiani al quotidiano Città della Spezia.
Dalle Filippine, intanto, ringraziano, riporta sempre il quotidiano spezino, con un saluto caloroso: "Grazie mille ai cornigliesi e alla parrocchia di San Pietro”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала