Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, la guida per i viaggi in Italia e all'estero: ecco dove si potrà andare

© Sputnik . Vitaly Ankov / Vai alla galleria fotograficaFuochi d'artificio per Capodanno
Fuochi d'artificio per Capodanno - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2021
Seguici su
Dai tamponi al green pass, passando per i corridoi Covid-free: tutte le regole per viaggiare (in sicurezza) in Europa e fuori dall'UE a Natale e Capodanno.
Già prima dell’arrivo della variante Omicron, i virologi, come Francesco Le Foche, del Policlinico Umberto I di Roma, suggerivano di trascorrere le vacanze di Natale in Italia, per evitare di “andare a cercare il virus”.
Ma chi ha già prenotato voli e alberghi per trascorrere le festività natalizie all’estero come deve comportarsi? Il Corriere della Sera, sulla base delle indicazioni diramate dal ministero degli Esteri e della Salute, ha messo a punto un elenco delle principali restrizioni e degli accorgimenti da prendere per spostarsi nei prossimi mesi.

Italia

Cominciamo dall’Italia. Per ora la situazione epidemiologica nel nostro Paese è migliore, rispetto a quella di altri Stati europei, e non si prevedono limitazioni agli spostamenti tra regioni, che scatterebbero soltanto con la zona rossa.

Per contrastare la diffusione della variante Omicron, inoltre, il governo ha deciso lo stop agli ingressi da sette Stati africani: Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini, Malawi.

Per quanto riguarda i viaggi all’estero, alcuni Stati, per bloccare l’avanzata della nuova mutazione del virus, hanno deciso di chiudere le frontiere a tutti gli stranieri. Tra questi ci sono Israele, Giappone e Marocco. Ma la lista potrebbe ampliarsi nei prossimi giorni.
Per l’Europa restano in vigore diverse restrizioni, in particolare per chi non si è ancora sottoposto alla vaccinazione.
Albero di Natale in Piazza Duomo a Milano - Sputnik Italia, 1920, 24.11.2021
L'immunologo Le Foche: "Natale? Meglio trascorrere le vacanze in Italia"

Gran Bretagna

I vaccinati con due dosi che non sono transitati in Paesi ad alto rischio nei dieci giorni precedenti all’arrivo nel Regno Unito potranno entrare nel Paese facendo un tampone sul posto, entro il secondo giorno dall’arrivo, compilando il passenger locator form e mostrando il green pass.
Per i non vaccinati sarà necessario eseguire un tampone prima della partenza ed effettuare la quarantena una volta giunti a destinazione.

Anche Londra ha rafforzato le misure di prevenzione, reintroducendo l’utilizzo della mascherina nei negozi e sui mezzi pubblici.

Francia

Chi ha in programma di trascorrere il Natale a Parigi, o in altre città francesi, dovrà essere munito di green pass.

Il certificato verde è obbligatorio per tutti i maggiori di 12 anni e serve per viaggiare, accedere a centri commerciali, musei, cinema, teatri, sale di spettacolo, bar, ristoranti e caffè, anche nei dehors.

Le mascherine sono necessarie soltanto in situazioni di affollamento.

Germania

Per entrare nel Paese serve il green pass, nella versione con il tampone, per tutte le persone con più di 12 anni.

In alcuni Land, l’accesso ai luoghi chiusi, però, è consentito soltanto ai vaccinati e ai guariti. Per vaccinati si intendono le persone che si sono sottoposte alla seconda dose da almeno quindici giorni e per guariti chi si è ripreso dalla malattia da meno di sei mesi.

Nelle regioni con i tassi di ospedalizzazione più elevati sono in vigore restrizioni anche per i vaccinati, obbligati ad eseguire un tampone per frequentare i luoghi di svago.
Ambulanza a Berlino, Germania - Sputnik Italia, 1920, 27.11.2021
Variante Omicron, in Germania rilevato il primo caso sospetto

Austria

Fino al 12 dicembre ci sarà un lockdown generalizzato. Per entrare nel Paese da uno Stato europeo basta un tampone che attesti la negatività al virus o un certificato che dimostri l’avvenuta vaccinazione o la guarigione dal Covid.

Spagna

In Spagna le regole cambiano in base ai Paesi di provenienza, classificati dal governo in base al livello di rischio.
La lista è consultabile anche sul sito del ministero degli Esteri italiano.

Portogallo

In aeroporto è necessario mostrare il green pass o, in alternativa, il certificato di esito negativo del test molecolare o antigenico rapido.

Il lasciapassare anti-Covid deve essere esibito soltanto per viaggiare, entrare nelle discoteche, bar o club e per partecipare a grandi eventi, mentre l’accesso è libero in ristoranti, sale bingo, casinò, palestre, spa e centri termali.

I corridoi Covid-free

Il ministero della Salute ha predisposto corridoi turistici Covid-free per Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana e Sharm El Sheikh e Marsa Alam in Egitto.

La condizione per usufruire di questa possibilità è che il viaggio sia organizzato da un tour operator. Prima di partire, comunque, va effettuato un tampone e compilato il passenger locator form.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала