Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Alto Adige in zona gialla dal 6 dicembre, lo annuncia l’assessore alla Sanità

© Sputnik . Evgeny UtkinIl monumento alla Vittoria di Bolzano
Il monumento alla Vittoria di Bolzano - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2021
Seguici su
L’assessore alla Sanità dell’Alto Adige non attende nemmeno il monitoraggio settimanale del venerdì per annunciare che dal prossimo lunedì 6 dicembre l’Alto Adige entra in zona gialla a seguito dell’alto numero di contagiati che affollano le terapie intensive e l’area medica degli ospedali.
Troppo pochi i vaccinati da queste parti e non aiuta la vicinanza e lo scambio con l’Austria in lockdown da giorni a causa dell’inasprirsi della pandemia in territori dove si è preferito non vaccinarsi.
Ora fioccano le disdette negli alberghi e questo arreca grave danno economico a territori dove l’economia invernale regge i bilanci delle imprese per tutto l’anno.

L’assessore Thomas Widmann, citato dall'Ansa, ha anche sottolineato come la Provincia autonoma di Bolzano ha già adottato le norme previste dalla zona gialla nei giorni scorsi, tra cui l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e Ffp2 sui mezzi pubblici.

Dal 6 dicembre, inoltre, in tutta Italia scatterà il green pass rafforzato valido solo per i vaccinati e per i guariti.
L’assessore Widmann ha aggiunto che negli ultimi giorni è cresciuto l’afflusso verso i centri vaccinali, ma sono soprattutto i già vaccinati che si recano a fare la dose di richiamo.
La provincia di Bolzano se la sta vedendo brutta da tempo. Il 23 novembre scorso il presidente della Provincia autonoma Arno Kompatscher era intervenuto su 18 Comuni per relegarli in zona rossa, dal momento che in essi i tanti non vaccinati hanno causato focolai localizzati che rischiavano di creare danni economici all’intera provincia.
I mercatini di Natale dell’Alto Adige e le piste da sci ora tremano, perché se non si cambierà registro portando nei centri vaccinali quanti fino a ora si sono rifiutati di farlo, per la Provincia autonoma si preannuncia una fine di autunno e un inverno molto lungo.
In area medica Bolzano ha una occupazione salita al 19% (15% fa scattare la zona gialla) e del 12% è la saturazione delle terapie intensive (10% porta in zona gialla).
L’ufficialità è attesa per venerdì, quando al termine della cabina di regia nazionale con la presentazione dei nuovi dati epidemiologici il ministro della Salute emanerà le ordinanze.
Al momento il Friuli Venezia Giulia è in zona gialla da lunedì 29 novembre, e vi resterà per almeno due settimane.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала