Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Voto sul green pass come in Svizzera? Ecco cosa accadrebbe in Italia

© Sputnik . Evgeny UtkinMilano, Arco della Pace, Manifestazione anti-green pass
Milano, Arco della Pace, Manifestazione anti-green pass - Sputnik Italia, 1920, 29.11.2021
Seguici su
In Svizzera la decisione di rendere il green pass obbligatorio è passata attraverso un voto referendario che ha visto prevalere il sì all’introduzione del green pass da parte del 62% della popolazione votante.
Premettendo che in Svizzera vi è una vera cultura del referendum, si ricorre a esso su molti temi, cosa potrebbe accadere in Italia se fosse data la possibilità agli italiani di esprimersi sull’argomento attraverso un referendum?
Swg se lo è domandato e lo ha domandato agli italiani attraverso un campione rappresentativo di 800 soggetti maggiorenni. Il sondaggio, da precisare, è stato condotto ben prima del referendum in Svizzera. I dati di Swg risalgono al 6-4 ottobre 2021.
Ad ogni modo, il 65% del campione intervistato si è espresso a favore dell’obbligo vaccinale. Dati in linea con il risultato del referendum in Svizzera che ha coinvolto la popolazione svizzera.
Il 25% degli italiani è contrario al green pass obbligatorio e il 10% preferisce astenersi o è comunque incerto sulla bontà del green pass per tutelare la salute di tutti.
Quel dato del 25% non è da trascurare perché rappresenta la posizione di un italiano su quattro.
Da aggiungere che il sondaggio di Swg si rivolgeva ad una Italia che stava per introdurre il green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro (15 ottobre) e infatti riporta anche come il 34% degli intervistati non fosse d’accordo con l’imposizione del tampone e del vaccino ai lavoratori e un ulteriore 34% affermava che il green pass discriminava i lavoratori.
Un 13%, poi, ad inizio ottobre considerava ormai l’emergenza passata e quindi non più utile. Chissà quali dati ci presenterebbe una ripetizione del sondaggio alla luce della situazione attuale, la quale è ben cambiata con i dati Agenas appena resi disponibili e con la regione Friuli Venezia Giulia da lunedì in zona gialla.
Tra favorevoli e contrari al green pass, vi sono poi posizioni molto distanti sul concetto di libertà e sul rapporto tra Stato e cittadino.
Inoltre il quadro emozionale è molto differente tra i due schieramenti. I favorevoli al green pass sono persone che mostrano maggiormente sentimenti e posizioni di speranza e fiducia nei confronti del futuro, mentre i contrari al green pass si manifestano emozionalmente più rabbiosi e tristi.
Un sondaggio di oggi spiega proprio la situazione dell'ottimismo degli italiani alla luce della situazione economica e pandemica attuale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала