Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco, uso dei migranti come moneta di scambio è ‘deplorevole’

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 29.11.2021
Seguici su
Le parole pronunciate da papa Francesco in un messaggio letto dal Segretario di Stato Parolin in occasione dei 70 anni di servizio ai migranti dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni.
"Ancora più deplorevole è il fatto che i migranti vengano utilizzati sempre più come moneta di scambio, come pedoni di una scacchiera, vittime di rivalità politiche. Come tutti sappiamo, la decisione di emigrare, di abbandonare la terra natale o il territorio di origine è senza dubbio una delle più difficili della vita”, ha detto il Pontefice.
Francesco ha sottolineato che quando si parla di migranti in realtà si tratta “piuttosto di tutti noi, del passato, del presente e del futuro delle nostre società. Non dobbiamo lasciarci sorprendere dal numero dei migranti, bensì incontrarci con tutti loro come persone, vedendo i loro volti e ascoltando le loro storie, cercando di rispondere il meglio possibile alle loro particolari situazioni personali e familiari”.
Papa Francesco ha fatto anche notare il doppio standard di economie avanzate che hanno bisogno della manodopera migrante, “benaccetta come modo per compensarne la mancanza”, ma anche del rifiuto e di atteggiamenti risentiti “da parte di molte loro comunità di accoglienza”.
Secondo il Pontefice “purtroppo questo duplice standard deriva dal prevalere degli interessi economici sui bisogni e sulla dignità della persona umana. Tale tendenza è apparsa particolarmente evidente durante le “chiusure” del Covid-19, quando molti dei lavoratori “essenziali” erano migranti, ma non sono stati concessi loro i benefici dei programmi di aiuto economico per il Covid-19 e neanche l’accesso all’assistenza sanitaria di base e alle vaccinazioni”.

Sfruttare la disperazione

Ancora papa Francesco si è domandato come sia possibile “sfruttare la sofferenza e la disperazione per avanzare o difendere agende politiche? Come possono prevalere le considerazioni politiche quando a essere in gioco è la dignità della persona umana? La mancanza basilare di rispetto umano alle frontiere nazionali ci sminuisce tutti nella nostra umanità”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала