Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'incognita controlli sul super green pass, Lamorgese: "Carenza d'organico, ma faremo il massimo"

© AP Photo / Jonathan BorgMinistro degli Interni dell'Italia Luciana Lamorgese
Ministro degli Interni dell'Italia Luciana Lamorgese - Sputnik Italia, 1920, 29.11.2021
Seguici su
La ministra dell'Interno mette le mani avanti a proposito dei controlli sulla nuova versione del certificato verde anti-Covid: "Oggi gli agenti hanno tanti impegni e se fossimo di più sarebbe meglio”.
“Le forze di sicurezza verranno mobilitate in maniera totale e piena”, aveva detto il premier Mario Draghi, mercoledì scorso durante la conferenza stampa di presentazione del decreto che ha introdotto il super green pass, a proposito dei controlli del lasciapassare anti-Covid nelle attività interessate dalla stretta.
I comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza dovranno mettere a punto un piano di controllo e predisporre una relazione settimanale per il Viminale, aveva anticipato il ministro Roberto Speranza.
Green Pass - Sputnik Italia, 1920, 25.11.2021
Super green pass: ecco che cos'è e come funziona
Ma ieri, ospite alla festa del Foglio a Firenze, la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, già mette le mani avanti. “Faremo il massimo”, ha detto intervenendo sull’argomento. Ma ha chiarito che le forze dell’ordine devono fare i conti con “carenze d’organico” che rischiano di complicare le operazioni.
"Ricordiamoci – ha detto Lamorgese, citata da SkyTg24 - che gli organici delle forze di polizia sono stati tagliati nel corso degli anni, oggi gli agenti hanno tanti impegni e se fossimo di più sarebbe meglio”. “Lavoreremo – aggiunge però -e faremo dei piani”.
La ministra ha annunciato che si procederà con controlli a campione e con la sensibilizzazione degli esercenti. Saranno loro, infatti, a dover controllare i certificati.
Il “piano di controlli” per ristoranti, bar, cinema, teatri, autobus e metropolitane, ma anche palestre e piscine, sarà discusso lunedì con i prefetti.

“I controlli – ha detto ancora Lamorgese - sono necessari anche per dissuadere chi pensa di eludere le regole". Ma di fatto sarà difficile mettere in campo un dispositivo capillare, proprio per la mancanza di risorse.

"Da gennaio ad oggi abbiamo controllato 28 milioni di persone, circa 3,6 milioni di luoghi pubblici come i ristoranti. – ricorda la ministra - È stato fatto tanto e andrà fatto ancor di più, con forze che abbiamo e anche con il ricorso alla polizia locale. Ce la metteremo tutta".
Anche i gestori dei locali, però, sottolineano ancora dal Viminale, dovrebbero collaborare di più.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала