Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, il Friuli Venezia Giulia è zona gialla, arrabbiato sindaco di Trieste con no-vax

© Sputnik . Evgeny UtkinManifestazione pacifica contro il green pass a Trieste
Manifestazione pacifica contro il green pass a Trieste - Sputnik Italia, 1920, 29.11.2021
Seguici su
Il Friuli Venezia Giulia da oggi è ufficialmente in zona gialla e il sindaco di Trieste Dipiazza è molto arrabbiato con i no-vax, a loro si rivolge e chiede quando saranno contenti: “Quando saremo costretti a chiudere tutte le attività sotto Natale, forse i No vax saranno contenti”?
Lo sfogo del sindaco di Trieste è relativo alle manifestazioni dei mesi scorsi dei no-vax che invasero per giorni la città, ma se la prende anche con quel gruppo di portuali che quella sorta di movimento di piazza l’ha fomentato.
Dal 29 novembre in tutta la regione le misure di contenimento del coronavirus vengono così rafforzate. I friulani dovranno d’ora in poi indossare obbligatoriamente la mascherina anche all’aperto, ai tavoli si potranno sedere al massimo quattro persone non conviventi. Tuttavia, se si è tutti vaccinati o guariti dalla Covid-19, questa limitazione decade e si può restare seduti al tavolo anche in più persone.
Nessuna limitazione per i vaccinati e per i guariti, per entrare in cinema, musei, per assistere a spettacoli e partecipare a cerimonie. Per gli altri il tampone diventa quasi quotidiano.
In zona gialla la capienza di cinema e stadi resta invariata: 100% cinema e teatri; 75% gli stadi; 50% impianti sportivi al chiuso; 75% discoteche all’aperto e 50% quelle al chiuso.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала