Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Variante Omicron, Locatelli: "Rapida nella diffusione, potrebbe ridurre l'efficacia dei vaccini"

Il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli - Sputnik Italia, 1920, 28.11.2021
Seguici su
Le mutazione sulla proteina Spike della nuova variante potrebbero ridurre parzialmente l'efficacia del vaccino, ma per il coordinatore del Cts "solo ulteriori valutazioni ci daranno una risposta fondata sull'evidenza".
La variante Omicron è "rapida nella diffusione" ma non sappiamo ancora se ha "maggiore capacità di sviluppare malattia grave" o ridurre parzialmente l'efficacia dei vaccini. Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli, in un'intervista al Corriere, invita alla prudenza: "l'attenzione deve essere mantenuta al livello più elevato"
La possibilità che, per via delle sue molteplici mutazioni (oltre 30) sulla Spike), la nuova variante B.1.1.259 possa sfuggire ai vaccini è "la domanda cruciale", spiega Locatelli, ma "solo ulteriori valutazioni ci daranno una risposta fondata sull'evidenza".

La risposta del governo

Locatelli approva il provvedimento adottato dal ministro Speranza, ed in seguito degli altri ministri Ue, di bloccare tempestivamente accessi e voli dagli 8 Paesi interessati dai contagi, così come le decisione del governo "sono certamente di straordinaria utilità per la posizione di vantaggio che l'Italia ha rispetto ad realtà e personalmente, che ne vedremo presto i benefici".
"Il momento è delicato - aggiunge - e l'invito, ancora una volta, è per chi non si è mai vaccinato, di non avere indugi e per chi, invece, vaccinato lo è già a procedere con la dose booster".

Vaccino per i bambini

Resta il nodo della vaccinazione pediatrica, dopo il boom di contagi nella fascia d'età fra i 6 e gli 11 anni.
"Il Covid è diventata una malattia pediatrica - spiega Locatelli - nel senso che l'infezione può svilupparsi anche nei bambini in forma grave, anche sotto forma di sindrome multi-infiammatoria sistemica, o prolungata, con qualche raro caso di evento fatale".
L'esperto invita dunque alla vaccinazione dei più piccoli per "tutelare la loro salute, per favorire la loro frequenza scolastica e per tutelare le attività sociali, ludiche e ricreazione, la cui privazione ha un impatto negativo sullo sviluppo".
Dopo l'ok di Ema Locatelli ritiene che i vaccini pediatrici saranno disponibili qualche giorno prima di Natale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала