Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Variante Omicron Italia, test per i 133 passeggeri sul volo del contagiato

© SputnikAereo Alitalia in decollo dall'Aeroporto "Leonardo da Vinci" di Roma.
Aereo Alitalia in decollo dall'Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma. - Sputnik Italia, 1920, 28.11.2021
Seguici su
Avviato il tracciamento per i passeggeri a bordo dell'aereo che ha riportato il paziente zero dal Mozambico a Fiumicino.
Dopo la conferma del primo caso di variante Omicron in Italia, sono stati avviati i test per le 133 persone che viaggiavano sullo stesso volo del manager Eni risultato contagiato.
Il paziente zero è un professionista di 55 anni della provincia di Caserta, vaccinato con entrambe le dosi e attualmente paucisintomatico. L'11 novembre era atterrato a Fiumicino su un aereo proveniente dal Sudafrica. La regione Lazio, ottenuta la lista dei passeggeri, ha disposto i tamponi molecolari per il tracciamento dei casi.
Partito dal Mozambico il 55enne, dopo l'arrivo a Roma, è passato per le città di Caserta, dove risiede, e poi a Milano. All'aeroporto di Malpensa, però, è risultato positivo al tampone. L'esame diagnostico svolto nel laboratorio di microbiologia dell'Ospedale Sacco ha rilevato un sequenziamento del genoma riconducibile alla variante B.1.1.259 del virus Sars-Cov-2
Fonti della Regione Lombardia, citate da TgCom24, fanno sapere che il paziente "non ha avuto contatti con altre persone, né in ambito lavorativo né extra-lavorativo, sul territorio lombardo". Disposto l'isolamento precauzionale le due classi frequentate dai figli dell'uomo a Caserta, dopo che tutti i 5 componenti del nucleo familiare sono risultati positivi.
L'Asl di competenza della Regione Campania ha già programmato i sequenziamenti dei campioni dei familiari risultati positivi. In tempi brevi arriveranno risultati genomici, in base a quanto riferisce l'Iss.

I casi in Europa

Cresce la preoccupazione in Europa per il numero di casi accertati di contagio legato alla nuova variante, isolata in Sudafrica, di Sars-Cov-2. Blindare i confini ai viaggiatori provenienti dall'Africa australe non è bastato a mettere al riparo i Paesi europei dalla diffusione del nuovo ceppo, con molteplici mutazioni della Spike che potrebbero mettere in discussione la protezione dei vaccini anti-Covid.
Due casi sono stati confermati in Germania, altri due nel Sud dell'Inghilterra. Si tratta per lo più di persone recentemente rientrate dall'Africa Meridionale. In Olanda, almeno 61 persone che viaggiavano su due voli Klm atterrati ad Amsterdam dal Sudafrica sono risultate positive al tampone. Di 13 è stato accertato il contagio con la variante Omicron, secondo quanto comunicato dal ministero della Salute olandese.

La variante Omicron

La nuova variante Omicron del virus Sars-Cov-2 ha messo in allarme l'Oms e diversi Paesi, oltre ai mercati finanziari di tutto il mondo, per l'alto numero di mutazioni sulla proteina Spike, che potrebbero rendere il nuovo ceppo più resistente ai vaccini.
Non è ancora chiaro se le caratteristiche della nuova mutazione possano offrire al virus un vantaggio in termini di maggiore capacità di contagio o di aggirare la protezione del vaccino.
Il nuovo ceppo è stato scoperto in piccoli focolai in Sudafrica, Botswana e Hong Kong. In Europa, il primo caso di contagio relativo alla nuova variante è stato invece individuato in Belgio.
L'allarme per la nuova variante ha spinto diversi Paesi europei, l'Italia fra i primi, a bloccare i voli provenienti dal Sudafrica e da altri 6 Stati dell'Africa meridionale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала