Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nucleare iraniano, domani a Vienna ripartono i colloqui multilaterali

© AFP 2021 / JOE KLAMARTrattative a Vienna sul programma nucleare dell'Iran
Trattative a Vienna sul programma nucleare dell'Iran - Sputnik Italia, 1920, 28.11.2021
Seguici su
Al momento, il clima generale sul buon esito delle trattative e il raggiungimento di una nuova quadra sembrerebbe piuttosto pessimistico.
Dopo oltre cinque mesi, riprendono domani a Vienna i colloqui sul nucleare iraniano tra Teheran e i sei Paesi che firmarono il Trattato del 2015, ovvero Russia, Stati Uniti, Cina, Francia, Regno Unito e Germania.
La Repubblica islamica, da parte sua, ha ribadito la propria volontà ad andare avanti con il programma nucleare e ha criticato l'Agenzia nucleare ONU, accusandola di parzialità.
Teheran, inoltre, esige l'annullamento completo di tutte le sanzioni imposte dai Paesi occidentali.
I Paesi del gruppo 5+1, invece, vorrebbero cercare di far ripartire i negoziati da dove si erano fermati, pur con due grosse incognite.

La prima è rappresentata dalla nuova amministrazione iraniana del presidente Ebrahim Raisi, che sembra decisa a virare verso una linea dura.

L'altra, invece, è costituita dalla volontà del presidente americano Biden, il quale, come scrive Politico, sarebbe pronto ad abbandonare i negoziati, se il dialogo non dovesse ottenere dei progressi.

Il JCPOA

Il Piano d'azione congiunto globale (JCPOA) è stato firmato nel 2015 da Iran, Cina, Francia, Germania, Russia, Regno Unito, Stati Uniti, insieme all'Unione Europea.
L'accordo prevedeva la revoca delle sanzioni nei confronti dell'Iran, in cambio di restrizioni al programma nucleare iraniano, come garanzia che Teheran non avrebbe ottenuto armi nucleari.
Nel maggio 2018, l'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato il ritiro unilaterale di Washington dal JCPOA, reimponendo anche sanzioni economiche all'Iran.
Esattamente un anno dopo, la Repubblica islamica ha annunciato che avrebbe gradualmente smesso di rispettare gli obblighi del JCPOA, compresi quelli relativi all'arricchimento dell'uranio.
A Vienna sono in corso di svolgimento le trattative per ripristinare l'accordo sul nucleare e annullare le sanzioni USA.
Lo scorso 20 giugno si è concluso il sesto giro di negoziati. Per alcuni mesi le parti non sono riuscite a decidersi sulla seguente serie di incontri, ma, lo scorso 3 novembre, Teheran e Bruxelles hanno annunciato di aver concordato una data.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала