Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Hong Kong: prioritaria l'apertura dei confini con la "terraferma", ma non con altri Paesi

© AP Photo / Kin CheungMetropolitana di Hong Kong
Metropolitana di Hong Kong - Sputnik Italia, 1920, 27.11.2021
Seguici su
Il capo esecutivo di Hong Kong, Carrie Lam, ha dichiarato che l'apertura dei confini e la possibilità di viaggiare nella Cina continentale per il territorio autonomo è più importante che l'apertura ai turisti e agli uomini d'affari stranieri.
"Dal punto di vista degli affari e della popolazione locale, l'apertura dei confini con la terraferma è molto più importante dell'ingresso a Hong Kong di uomini d'affari o turisti stranieri. Per quanto riguarda le attività straniere con sede a Hong Kong, capisco perfettamente che dovrebbero avere la possibilità di tornare nel loro paese d'origine per presentare rapporti e poi rientrare, ma per ora la priorità è la Cina continentale", ha detto Lam in un'intervista al South China Morning Post.
Alla domanda se le autorità siano preoccupate per il fatto che, pur soddisfacendo i requisiti necessari per aprire il confine con la terraferma, Hong Kong si stia chiudendo al resto del mondo sempre più, introducendo nuove restrizioni all'ingresso da altri Paesi, il capo esecutivo di Hong Kong ha osservato che il rispetto dei requisiti di Pechino è necessario proprio per raggiungere gli obiettivi della regione amministrativa stessa, per la possibilità di viaggiare nella Cina continentale senza quarantena.

"Stiamo cercando di dimostrare che il sistema anti-COVID di Hong Kong è affidabile, che può prevenire una diffusione ampia dell'infezione. Una volta allentati i controlli per chi entra dall'estero, il sistema diventerà meno affidabile e non riusciremo a convincere gli esperti della Cina continentale che è sicuro aprire le frontiere con noi. Pertanto, dobbiamo dare la priorità al pubblico", ha aggiunto.

Il quotidiano South China Morning Post aveva riferito in precedenza, citando fonti informate, che l'apertura completa del confine terrestre tra Hong Kong e la Cina continentale per le persone vaccinate è prevista entro giugno del prossimo anno: al momento, è richiesta una quarantena quando si attraversa il confine, anche se immunizzati con il vaccino.
Secondo quanto riportato, le autorità intendono attuare un piano in tre fasi, nel quadro del quale nella prima fase, che inizia a metà dicembre di quest'anno, entrerà in vigore un sistema di quote giornaliere, con cui sarà possibile raggiungere la Cina continentale solo attraverso la città di Shenzhen, nella provincia del Guangdong. Si prevede di espandere la quota a febbraio e, in assenza di nuovi focolai di COVID-19, diversi valichi di frontiera tra Hong Kong e la terraferma dovrebbero riprendere la normale operatività entro giugno.
Disney Resort a Shanghai - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Cina, Disneyland Shanghai chiuso per un caso di Covid-19
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала