Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nord Stream-2, amministrazione Biden avrebbe fatto pressione sul Congresso per rimuovere le sanzioni

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 25.11.2021
Seguici su
Le sanzioni sul Nord Stream-2 vanno a colpire, tra gli altri, anche diversi soggetti giuridici tedeschi.
L'amministrazione Biden avrebbe esercitato pressioni sui Democratici del Congresso per rimuovere le sanzioni collegate al gasdotto Nord Stream-2 dal disegno di legge annuale della Difesa.
A riverlarlo, nelle scorse ore, è stato un rapporto esclusivo pubblicato da Foreign Policy.
La Camera dei Rappresentanti, infatti, ha già dato l'ok ad una versione del disegno di legge della Difesa, che prevede ulteriori sanzioni sul gasdotto Nord Stream-2; tuttavia, la versione del disegno di legge del Senato contiene anche quattro emendamenti che prevederebbero sanzioni.
Gli sforzi dell'amministrazione Biden per rimuovere le sanzioni relative al gasdotto Nord Stream-2 hanno incontrato una resistenza bipartisan al Congresso.
Secondo gli assistenti del Congresso, come riferisce Foreign Policy, è di particolare importanza per l'amministrazione rimuovere le sanzioni contro le entità tedesche coinvolte nella costruzione del gasdotto.

Si ritiene che diverse figure di spicco, tra cui il segretario di Stato americano Antony Blinken e il consigliere capo per la sicurezza energetica globale Amos Hochstein, siano tra coloro di che hanno contattato gli uffici del Senato la scorsa settimana per sollecitare i membri del Congresso ad esprimersi contro le sanzioni.

Ad ogni modo, nel resoconto viene riportato che gli sforzi della Casa Bianca si sono rivelati infruttuosi nell'ottenere la cancellazione delle misure restrittive.
Stando a quanto riferito, l'amministrazione Biden considera le sanzioni del Nord Stream-2 controproducenti nel miglioramento delle relazioni degli Stati Uniti con la Germania.

Il Nord Stream-2

Il gasdotto Nord Stream, che sarebbe in grado di raddoppiare la capacità di approvvigionamento di gas russo per l'Europa, aggirando i Paesi est europei, ha suscitato polemiche sin dall'inizio della sua progettazione.
Molti paesi dell'Europa orientale, inclusa l'Ucraina, ricevono miliardi di entrate dal transito di gasdotti che trasportano il gas dalla Russia verso i mercati dell'UE.
Secondo il Congresso americano, il gasdotto Nord Stream-2 consentirebbe alla Russia di esercitare maggiore pressione sull'Ucraina, utilizzando l'energia come arma e merce di scambio con i paesi dell'Europa occidentale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала