Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Svezia, per la prima volta una donna alla guida del Paese: Magdalena Andersson nominata premier

© REUTERSSvezia, per la prima volta una donna alla guida del Paese: Magdalena Andersson nominata premier
Svezia, per la prima volta una donna alla guida del Paese: Magdalena Andersson nominata premier - Sputnik Italia, 1920, 24.11.2021
Seguici su
La leader dei socialdemocratici nominata alla guida del Paese scandinavo. Prima volta di una donna. Accade a 100 anni dall'ottenimento del suffragio universale.
Magdalena Andersson, già ministro delle Finanze con il governo Lofven, ha vinto le votazioni con 117 a favore, 57 astenuti e 174 contrari.
Ma attenzione, non ci si deve trarre in errore in base ai numeri: nel sistema elettorale svedese, infatti, per quel che riguarda l'elezione a premier almeno, un candidato per la carica di primo ministro non ha bisogno che i voti a favore superino quelli contrari: basta che non sia la maggioranza a votargli contro.
La neo-eletta ha dichiarato:

"Sono emozionata. So che la Svezia può fare di meglio. (...) La mia forza trainante è migliorare la Svezia, combattere le ingiustizie, affinché tutti coloro che crescono in Svezia possano avere l'opportunità di svilupparsi, dare forma a grandi sogni e fare i passi verso di loro, indipendentemente dai genitori che hai o se sei un ragazzo o una ragazza", riporta il quotidiano nazionale Aip.nu.

Magdalena Andersson ha poi evidenziato ancora una volta le sue tre priorità:
combattere la criminalità
assumere il controllo del benessere
proteggere il clima
Ha spiegato che governerà anche se il voto sul budget, voto che vede coinvolti in trepidazione il partito moderato svedese M, i cristiano-democratici del KD e i democratici svedesi dell'SD sarà al vaglio della votazione nel pomeriggio, non dovesse passare.
Questo da quando il Partito di Centro C aveva annunciato che il partito non sostiene il bilancio del governo.
Il Paese, che vanta una lunga tradizione in fatto di democrazia, aveva goduto di una prima forma di diritto al voto femminile già nel lontano 1718-1772, all'epoca della cosiddetta Età della Libertà. Con un susseguirsi, però, di passi avanti ed indietro, la Svezia vede riconosciuto il suffragio universale femminile solo nel 1919, diritto esercitato nuovamente nelle elezioni del 1921.
Da lì in poi vengono elette al parlamento svedese le prime donne.
Oggi, a cent'anni da quelle elezioni, un grande riconoscimento che va a tutte le donne del Paese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала