Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia: cliente abituale dona a strip club impegnato nella difesa degli animali un'intera proprietà

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaCani randagi accolti in un canile
Cani randagi accolti in un canile - Sputnik Italia, 1920, 24.11.2021
Seguici su
Mercoledì scorso, 17 novembre, un assiduo frequentatore dello strip club d'élite "Black Ice" di Ekaterinburg, Russia, ha regalato al locale una sua intera proprietà abitativa. Il consistente dono è stato motivato dalla buona volontà dimostrata dall’amministrazione nel cercare padroni, tra i clienti, per gattini e animali abbandonati.
Il nome e l'identità del benefattore non sono resi noti, tuttavia, si sa che è un habitué del club e che ha recentemente passato brutti momenti per via del coronavirus.
Ammalatosi gravemente di COVID, pare sia stato tra la vita e la morte, con un 65% di danno polmonare. Sentitosi scampare per miracolo, deve aver deciso di donare alcune sue risorse per una giusta causa. Appassionato di animali e già benefattore nei confronti di una decina di cani abbandonati, che si era impegnato a curare, ha voluto donare all’amministrazione dello strip club, di cui è frequentatore da lunga data e che con lui condivide la passione per gli animali, un'intera proprietà.
“Ci frequenta da tanto tempo, già undici anni. Ha chiamato, è venuto e ha detto che aveva una sorpresa per noi. Ha detto di apprezzare quello che facciamo per gli animali e che voleva contribuire”, ha raccontato la direttrice artistica dello strip club Alena, confessando di essere rimasta “completamente sotto shock” quando ha ricevuto i documenti di proprietà e capito che non si trattava affatto di uno scherzo.
Si tratta di una casa a 220 chilometri da Ekaterinburg, con annesso un piccolo appezzamento di terreno. Ci vivranno 15 cani, ha detto Alena, che tuttavia ha escluso la necessità di registrare una fondazione di beneficenza.
Lo strip club prevede piuttosto di arricchire l’offerta per gli animali con i proventi di un centro di ritiro yoga e di fare della difesa degli animali abbandonati un proprio ‘marchio di riconoscimento’. Lungi dal chiedere soldi ai clienti per fare beneficienza, l’intenzione sarà piuttosto utilizzare la beneficienza per migliorare la propria immagine e attirare maggiori clienti, conquistandone, magari, tra quelli con troppi ‘preconcetti morali’ nei confronti del loro tipo di attività.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала