Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Aumento attività della Nato costringe la Russia sviluppare una deterrenza non nucleare

© Sputnik . Mikhail Voskresenskiy / Vai alla galleria fotograficaRussian multipurpose Su-35 jet performs at the MAKS-2019 international aviation and space show in Zhukovsky outside Moscow.
Russian multipurpose Su-35 jet performs at the MAKS-2019 international aviation and space show in Zhukovsky outside Moscow. - Sputnik Italia, 1920, 24.11.2021
Seguici su
La crescente attività della Nato vicino ai confini russi impone la necessità di mantenere la prontezza al combattimento delle forze nucleari e di aumentare il potenziale delle forze deterrenti non nucleari, comprese armi di precisione e mezzi di distruzione efficaci, ha affermato oggi il ministro della Difesa Sergey Shoigu.
"La difficile situazione politico-militare nel mondo e l'aumento dell'attività dei Paesi della Nato vicino ai confini russi dettano la necessità di un ulteriore sviluppo qualitativo delle forze armate", ha affermato Shoigu.
Tra le priorità per lo sviluppo delle forze armate, Shoigu ha elencato l'aumento della loro efficacia di combattimento, il mantenimento della prontezza al combattimento delle forze nucleari e il rafforzamento del potenziale delle forze deterrenti non nucleari.
Bandiere Russia Cina - Sputnik Italia, 1920, 23.11.2021
Dicastero militare di Pechino: Russia e Cina insieme per opporsi a pressioni USA
In precedenza, Shoigu ha osservato che la Russia ha registrato un aumento significativo dell'attività dei bombardieri statunitensi vicino ai confini orientali del Paese, con circa 30 sortite rilevate questo mese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала