Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Turchia, ministro Energia: raggiunto accordo di principio con la Russia sul gas

© Foto : akkunpp.comRussia e Turchia
Russia e Turchia - Sputnik Italia, 1920, 23.11.2021
Seguici su
Durante l'11° vertice sull'Energia ad Antalya, il ministro turco per l'Energia e le Risorse Naturali Fatih Donmez ha commentato l'attuale agenda con i giornalisti, tra cui il corrispondente dell'agenzia Sputnik.
In particolare, Donmez ha riferito l'esito positivo delle trattative sul gas con la Russia. Secondo lui, le parti hanno raggiunto un accordo di principio sulla questione.

“Un accordo scritto sarà stipulato nel prossimo futuro. I contratti in scadenza a fine anno verranno rinnovati. I termini di questi contratti non sono lunghi come quelli precedenti, si parla di 3-10 anni. Riteniamo che l'accordo sarà chiuso entro la fine dell'anno. Il volume dei contratti è rimasto invariato, allo stesso livello sono rimaste anche le quote del settore privato e della BOTAŞ (società nazionale turca del gas - ndr). Sarà possibile aumentare i volumi secondo necessità. Nel contratto precedente questa disposizione non c'era, tale opportunità sarà prevista nel contratto per la prima volta ", ha affermato il ministro.

Commentando la situazione intorno alla centrale nucleare di Akkuyu, al momento in costruzione, Donmez ha dichiarato:
“Con l'accensione della centrale nucleare nel 2023, rafforzeremo la sicurezza dell'approvvigionamento. Il nostro Paese si sta sviluppando e cresce. Riteniamo che quest'anno la domanda di elettricità crescerà dell'8% e la crescita degli indicatori economici sarà del 9-10%. Stiamo sviluppando un piano in accordo con queste previsioni. La capacità della centrale nucleare sarà di 4 * 1200 megawatt, ovvero un totale di soli 4800 megawatt. Questi reattori operano praticamente ininterrottamente. Si tratta di una centrale in grado di coprire il 10% del fabbisogno elettrico nazionale. In base all'accordo è garantito l'acquisto del 50% dell'energia elettrica prodotta dalla centrale nucleare. Il restante 50% sarà venduto sul mercato. Il prezzo nel libero mercato si forma in accordo con il rapporto tra domanda e offerta, a volte in diminuzione e a volte in aumento. Ogni nuovo aumento di capacità, l'arrivo di nuovi attori nel sistema, avrà naturalmente un effetto positivo sui consumatori".
La costruzione dell'impianto nucleare Akkuyu in Turchia - Sputnik Italia, 1920, 09.11.2021
Turchia, Erdogan vuole costruire altre due centrali nucleari dopo "Akkuyu"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала