Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'assist del Ppe a Berlusconi, Weber: "Molto ragionevole pensare a lui per il Quirinale"

© Sputnik . Sergey GuneevL'ex premier italiano Silvio Berluxconi è presente a un incontro con il presidente russo Dmitry Medvedev nell'ambito del Consiglio Russia-NATO
L'ex premier italiano Silvio Berluxconi è presente a un incontro con il presidente russo Dmitry Medvedev nell'ambito del Consiglio Russia-NATO - Sputnik Italia, 1920, 23.11.2021
Seguici su
Il presidente del Ppe, Manfred Weber, apre all'ipotesi di Berlusconi presidente della Repubblica e assicura: "È sempre stato chiaramente pro-europeo".
La candidatura di Silvio Berlusconi alla presidenza della Repubblica è una “considerazione molto ragionevole” per il presidente del Ppe Manfred Weber. Il politico tedesco che presiede il gruppo di centrodestra al Parlamento europeo durante una conferenza stampa a Strasburgo si è detto favorevole ad un’eventuale nomina del leader di Forza Italia come prossimo presidente della Repubblica.
"Anche in periodi difficili in Italia, quando aveva molti movimenti populisti intorno, e molti politici in Italia usavano Bruxelles e l'Europa per dare loro la colpa dei problemi dell'Italia, è sempre stato chiaramente pro europeo”, ha detto Weber a proposito di Berlusconi.
“È sempre stato molto chiaro nei colloqui privati che ho avuto con lui", è andato avanti descrivendo l’attitudine pro europeista del Cav, che in questi anni, ha detto il politico della Cdu, ha avuto l’effetto di spegnere le ambizioni sovraniste di alcuni partiti italiani, riconducendoli ad un “approccio pro europeo".
Per questo, spiega ancora citato dal Giornale, è “molto ragionevole” pensare ad un suo ruolo come presidente della Repubblica Italiana.
A spingere la candidatura di Berlusconi è tutto il centrodestra, in primis il suo partito.
"Un'Italia con Mario Draghi alla guida del governo e Silvio Berlusconi al Quirinale potrebbe diventare la guida dell'Europa dopo l'era Merkel", ha detto Roberto Occhiuto, nuovo presidente della regione Calabria ed ex capogruppo del partito alla Camera.
Niente in contrario neppure da parte del leader della Lega, Matteo Salvini, e da Giorgia Meloni, che vede nell'ex premier "un'assoluta garanzia sulla difesa della sovranità italiana".
Secondo le indiscrezioni se anche Italia Viva convergesse sul Cav a Berlusconi mancherebbero una manciata di voti per essere eletto e salire sul colle più alto.
Voti che andrebbero cercati al centro e nel gruppo misto dove, secondo le indiscrezioni pubblicate dallo stesso quotidiano, almeno sette deputati sarebbero già pronti a votarlo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала