Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Violenza no vax in Guadalupa, Francia invia 50 agenti speciali per gestire la situazione

© AFP 2021Guadalupa, l'obbligo di vaccino per i sanitari scatena le violenze
Guadalupa, l'obbligo di vaccino per i sanitari scatena le violenze - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
La Francia ha deciso per l'invio di 50 persone nel dipartimento d'oltremare della Guadalupa, nel tentativo di contenere e gestire la difficile situazione dopo le proteste no vax di questi giorni.
50 agenti speciali verranno inviati in Guadalupa, arcipelago caraibico che è anche un dipartimento d'oltremare francese, dopo le violente proteste dei giorni scorsi, in cui si è visto anche il susseguirsi di saccheggi, macchine rovesciate, barricate improvvisate, e numerosi violenti scontri con le forze dell'ordine.
Lunedì un collettivo di sindacati aveva indetto uno sciopero ad oltranza, a cui avevano partecipato anche medici e vigili del fuoco, contro l'imposizione dell'obbligo di vaccinazione per i lavoratori del settore sanitario e per il relativo certificato verde susseguente la vaccinazione.
Si erano poi organizzati dei cortei che si sono però presto trasformati in violente proteste.
Alcuni manifestanti avevano costruito delle barricate sulle strade, saccheggiato negozi e appiccato incendi a sei edifici del centro storico di Pointe-à-Pitre, quattro dei quali sono andati distrutti dalle fiamme.
L'AFP riporta da fonti di polizia che nelle cittadine di Pointe-à-Pitre e Le Gosier sono stati saccheggiati una ventina circa di negozi ed esercizi commerciali, tra cui una gioielleria, una banca ed un centro per scommesse.
Numerosi black out hanno poi colpito il dipartimento quando i manifestanti hanno danneggiato gli impianti elettrici che regolano il funzionamento di alcune dighe, riporta il prefetto Alexandre Rochatte.
Nella giornata di domenica, i molti blocchi stradali da parte dei manifestanti hanno reso quasi impossibile attraversare l'isola. I vigili del fuoco hanno segnalato ben 48 interventi durante la notte fino a domenica mattina.

A Pointe-à-Pitre, la più grande area urbana dell'isola, gli scontri hanno visto tre persone ferite, tra cui una donna di 80 anni colpita da un proiettile mentre si trovava sul suo balcone. Feriti anche un vigile del fuoco e un poliziotto. Una stazione di polizia a Morne-à-l'Eau è stata incendiata, riferiscono i media

Per quanto riguarda la situazione vaccini nel dipartimento, i vaccinati raggiungono meno della metà degli adulti.
Questo per il fatto che nei Caraibi francesi è molto diffusa la fiducia in una forma di medicina tradizionale, simile all’erboristeria e grazie alla quale tante persone sono convinte di potersi proteggere dal coronavirus con uno sciroppo a base di erbe.
Ad agosto il ministro delle Regioni d’oltremare Sébastien Lecornu aveva detto: "Non voglio stigmatizzare nessuno ma la sfiducia nei vaccini è culturale".
Gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine sono stati ingenti. In ben 4 diverse località i manifestanti hanno addirittura esploso alcuni colpi di armi da fuoco contro la polizia. Da fonti anonime di polizia risulterebbe svaligiata anche una armeria.
Le proteste anti-lockdown a Rotterdam, nei Paesi Bassi - Sputnik Italia, 1920, 20.11.2021
Rotterdam, violente proteste anti-lockdown: fermate 51 persone
Si è così arrivati alla decisione di imporre un coprifuoco esteso da venerdì a martedì, in base al quale gli abitanti non possono uscire dalle 18 alle 5 del mattino.
Sabato in serata, tuttavia, numerosi gruppi di persone si sono radunati in varie città del dipartimento, oltravvenendo alla misura imposta, ed iniziando le proteste. Chiuse le scuole, i tribunali, gli uffici postali.
Ora si aspettano i rinforzi dalla madrepatria: 50 agenti speciali che faranno salire a 2250 gli agenti di polizia presenti nell'arcipelago a disposizione.
La situazione nel dipartimento d'oltremare francese si aggiunge alla preoccupante situazione in giro per l'Europa e nel mondo, e alle continue proteste che hanno visto protagoniste in questi giorni le principali capitali europee, quali Rotterdam, Bruxelles, Roma e Parigi, Vienna, per citarne alcune.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала