Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Paura per i gas tossici a Vulcano: scatta l'evacuazione notturna per 250 persone

© AFP 2021 / Valery HacheTurista sull'isola di Vulcano, appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia
Turista sull'isola di Vulcano, appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
La decisione, ha spiegato il sindaco di Lipari Marco Giorgianni, è stata presa in via precauzionale. Le persone evacuate saranno sistemate in appartamenti alternativi in punti dell'isola meno esposti alle esalazioni.
A partire da stanotte circa 250 persone che abitano nell’area del porto dell’isola di Vulcano dovranno trasferirsi a causa delle emissioni gas tossici provenienti dal terreno.
L’ordinanza emessa dal sindaco durerà un mese e sarà valida dalle 23 alle 6. Si tratta, ha annunciato il primo cittadino di Lipari, Marco Giorgianni, in un video messaggio pubblicato su Facebook, di una decisione “prudenziale” adottata per tutelare i cittadini.
Le attività diurne, infatti, potranno continuare normalmente, mentre di notte, per precauzione, le persone che abitano nei pressi delle zone a rischio dovranno spostarsi.
Questo perché, spiega il sindaco, citato dall’Agi, “le persone che dormono non si accorgerebbero di quanto accade; dunque, precauzionalmente, per un mese dovranno dormire in un'area diversa dell'isola".
"È un allontanamento dalla zona dove è necessario fare degli approfondimenti – ha precisato il primo cittadino - i residenti si trasferiscono, ma solo per il pernottamento perché durante le ore diurne fino alle 10 di sera le attività, anche in quell'area, con le dovute precauzioni e attenzioni, potranno svolgersi in quanto durante il giorno c'è modo di fare fronte a eventuali criticità”.
Le persone evacuate saranno sistemate in altri appartamenti in zone alternative dell’isola. Lo stesso sindaco ha annunciato una mobilitazione della protezione civile locale e nazionale e delle forze dell’ordine.
La Regione siciliana aveva dichiarato qualche giorno fa lo stato di emergenza per l'isola, proprio per l’aumento dei gas tossici provenienti dal vulcano che si trova a circa 25 chilometri dalle coste siciliane.
Una prima evacuazione, sempre per la stessa ragione, era avvenuta un mese fa, quando nella contrada di Porto Levante si era reso necessario l’intervento dei carabinieri per le segnalazioni di alcuni residenti relative a malesseri riscontrati negli animali domestici a seguito di strane esalazioni che arrivavano dal sottosuolo.
Il Marsili, un vulcano sottomarino localizzato nel Tirreno meridionale e appartenente all'arco insulare Eoliano - Sputnik Italia, 1920, 14.10.2021
Ingv: allarme presenza gas nel sottosuolo a Vulcano, evacuate alcune persone
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала