Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kissinger sicuro, nessun attacco militare della Cina contro Taiwan nei prossimi 10 anni

© Sputnik . Alexey Nikolsky / Vai alla galleria fotograficaHenry Kissinger
Henry Kissinger - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
Henry Kissinger, che ha ricoperto il ruolo di segretario di Stato degli Stati Uniti dal 1973 al 1977, crede che la Cina non attaccherà Taiwan nel prossimo decennio, fornendo allo stesso tempo approfondimenti sulle relazioni passate, presenti e future tra gli Stati Uniti e la Cina.
In una recente intervista con Fareed Zakaria, Kissinger ha affermato con certezza che la conquista di Taiwan da parte della Cina continentale sia un principio chiave della politica cinese. Tuttavia ha rilevato un dettaglio derivante dalla sua esperienza con i precedenti leader cinesi, dicendo: "È stato raggiunto un punto in una conversazione con Nixon in cui ha detto Mao possiamo aspettare forse anche 100 anni, un giorno lo chiederemo, ma non abbiamo bisogno di discuterne in questo momento."
Kissinger ha suggerito che un imminente attacco a Taiwan da parte della Cina è improbabile, affermando: "Non mi aspetto un attacco totale contro Taiwan, diciamo nell'arco dei prossimi dieci anni, per quanto posso vedere". Ha aggiunto: "Penso che sia perfettamente possibile che se il confronto continua, i cinesi adotteranno misure che indeboliranno la capacità di Taiwan di apparire sostanzialmente autonoma".
Kissinger è stato segretario di Stato per l'ex presidente degli Stati Uniti Richard Nixon e ha aiutato ad avviare le relazioni tra i due Paesi. Fin dall'inizio, lo status di Taiwan è stato un argomento rischioso ed è rimasto un punto divisivo tra Stati Uniti e Cina.
Mentre l'ex promotore di importanti azioni per espandere la guerra del Vietnam è ottimista sul fatto che uno scontro militare tra Stati Uniti e Cina non sia imminente, ha espresso preoccupazione per la linea dei falchi che sta emergendo a Washington nei confronti di Pechino.

“Tutti vogliono essere falchi, tutti presumono che la Cina sia determinata a dominare il mondo e questo è il suo obiettivo primario […] ma non ci dovrebbero essere necessariamente una rivalità e una competizione in automatico”, ha detto. “Penso che il presidente Biden abbia iniziato a muoversi in una direzione su una strada diversa, il che non significa che sta cedendo alla Cina, ma cerca di trovare un livello in cui possiamo parlare di quelle cose note per essere comuni, dovremmo avere l'obiettivo principale di evitare lo scontro”.

Lo stato delle relazioni sino-americane è finito al centro dell'attualità della politica internazionale a seguito del primo summit virtuale tra Biden e il presidente cinese Xi Jinping.
Caccia J-11 dell'aeronautica militare cinese  - Sputnik Italia, 1920, 21.11.2021
Taipei rileva 2 bombardieri cinesi H-6 nello spazio aereo di Taiwan
Si dice che Kissinger sia stato il precursore delle relazioni di apertura delle due nazioni negli anni '70. In qualità di vincitore del Premio Nobel per la pace per aver aiutato nei negoziati per porre fine alla guerra del Vietnam, ha affermato che "la sfida in ogni conflitto non è come iniziarlo, ma sapere come porvi fine".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала