Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ghianda di pino precoce di milioni di anni trovata fossilizzata nell'ambra

Pino - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
Un team di ricercatori ha studiato un eccezionale deposito di ambra di circa 40 milioni di anni fa trovando al suo interno una ghianda di pino fossilizzata. Ciò che è insolito, è che questa ghianda fossilizzata si trovava nella prima fase di germinazione e questo ha stupito i ricercatori.
Tipicamente, le ghiande di pino, note anche come pigne, cadono a terra e poi si aprono quando il clima diventa caldo e secco, rilasciando i loro semi nel terreno, dove poi germinano da soli. Ma in questo caso, gli scienziati hanno identificato una germinazione precoce o "viviparità dei semi" simile a quella negli animali, e che si osserva in meno dello 0,1% delle specie di piante da fiore.
Nell'immagine dello studio dell'Oregon State University, la ghianda fossilizzata è visibile con gli steli embrionali che attraversano il cono genitore, un processo di germinazione quasi inesistente in questa specie. Questo fenomeno è stato osservato solo una volta nel 1965, in una ghianda di pino himalayano, ma non è stato possibile scoprire perché ciò sia accaduto.
"La germinazione dei semi nei frutti è abbastanza comune nelle piante che non hanno la dormienza dei semi, come pomodori, peperoni e pompelmi, e si verifica per una serie di motivi. Ma è rara nelle gimnosperme", ha spiegato il biologo dell'Università George Poinar.
Il deposito di ambra in questo caso proviene dalla penisola di Samland in Russia, che si protende nel Mar Baltico sud-orientale. I ricercatori ritengono che probabilmente si sia formato durante il periodo dell’Eocene o del Cenozoico e quindi da 30 a 60 milioni di anni fa.
Per tutto questo tempo, la ghianda di pino precoce fossilizzata si è mantenuta in perfette condizioni, compresi minuscoli aghi di pino sulle punte di ogni germoglio embrionale. Questi aghi in gruppi di cinque fanno dedurre ai ricercatori che si tratti di una specie antica che è probabilmente imparentata con un altro pino estinto chiamato Pinus Cembrifolia.
Questa è l'unica testimonianza fossile di germinazione precoce tra le piante e secondo gli autori "fa parte di ciò che rende questa scoperta così intrigante, anche al di là del fatto che è la prima testimonianza fossile di viviparità delle piante a coinvolgere la germinazione dei semi", ha sottolineato Poinar.
Anche se non è ancora chiaro se gli embrioni che sono passati attraverso la ghianda siano germinati prima o dopo essere finiti nell'ambra, poiché ci sono casi di alcuni movimenti che potrebbero verificarsi anche dopo che un organismo è rimasto intrappolato nell'ambra, come i parassiti che cercano di fuggire dalla resina che li sta imprigionando.
"Questo primo ritrovamento fossile della viviparità dei semi nelle piante, mostra che la viviparità delle piante esisteva nelle gimnosperme durante l'Eocene. Questa condizione probabilmente si verificava molto prima nelle piante vascolari e non c'è motivo per cui la viviparità non dovrebbe esistere anche nelle piante portatrici di spore come licopodi e felci risalenti al Devoniano", ha concluso Poinar.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала