Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Danimarca, allevatori di visoni abbattuti chiedono $90 milioni di risarcimento

© Foto : PixabayVisone
Visone - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
Gli allevatori di visoni danesi, danneggiati dalla soppressione degli animali per il rischio di infezione da coronavirus, chiedono al governo di essere risarciti delle loro perdite con 600 milioni di corone (più di 90 milioni di dollari), oltre ai risarcimenti già elargiti, riporta il canale TV2.
"Settecento allevatori di visoni ritengono che le autorità abbiano sottostimato il risarcimento elargito per gli animali soppressi. L'importo totale delle richieste ammonta a 600 milioni di corone", ha comunicato il canale.
Molti allevatori hanno perso la loro attività e il loro sostentamento dopo l'eliminazione di tutti gli animali nelle loro fattorie. Allo stesso tempo, il governo ha fissato il limite ai pagamenti a 250 corone (meno di 40 dollari) per ogni visone abbattuto. Tuttavia, questo autunno il prezzo della pelliccia di visone è salito a 323 corone (quasi 50 dollari). Gli agricoltori danesi chiedono che le autorità risarciscano esattamente la differenza.

"È giusto, perché le pelli di visone che sono state macellate nel novembre dello scorso anno avrebbero dovuto essere in vendita questo autunno", ha detto al canale Jens Jensen, uno degli allevatori.

All'inizio di novembre 2020, le autorità danesi hanno sollecitato l'abbattimento di tutti i visoni allevati nel Paese, tra 15 e 17 milioni in totale, dopo che in alcuni allevamenti è stata registrata una variante mutata del coronavirus. L'eliminazione degli animali è stata criticata dagli esperti, che segnalavano il rischio di una catastrofe ecologica.
In particolare, il dipartimento geologico di Danimarca e Groenlandia (GEUS) ha osservato nel suo rapporto che la decomposizione dei milioni di visoni sepolti in varie regioni danesi per contenere la diffusione della nuova variante del coronavirus può contaminare le falde acquifere.
Un visone - Sputnik Italia, 1920, 13.05.2021
In Danimarca avviata riesumazione dei visoni soppressi per il Covid
A loro volta, le autorità hanno spiegato che questa decisione era dovuta alla necessità di eliminare immediatamente i visoni per prevenire la diffusione del virus.
A dicembre, la Danimarca ha approvato una legge che vieta l'allevamento di visoni nel regno fino al 31 dicembre 2021. Nel gennaio di quest'anno, il parlamento danese ha approvato i risarcimenti alle persone colpite, che dovrebbero ammontare a 18,8 miliardi di corone (fino a 3,07 miliardi di dollari).
Il governo ha dovuto ammettere che non aveva alcun diritto legale di obbligare i proprietari di allevamenti di visoni a sopprimere gli animali prima che la legge corrispondente fosse approvata.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала